Google Voice aggiunge il supporto a Siri

Le decisioni di Google a volte suscitano perplessità, ma questa volta sono davvero un controsenso: Google Voice aggiunge il supporto a Siri, l’assistente vocale di Apple, prima di Google Assistant.

Se non sapete cos’è, Google Voice è un servizio che consente di ricevere ed effettuare chiamate o inviare messaggi in tutto il mondo a prezzi molto vantaggiosi. Google Voice è in tutto e per tutto una linea telefonica, che molti utilizzano ad esempio come rimpiazzo per il telefono fisso, o per avere un numero dedicato ai contatti di lavoro.

Quello che gli utenti Android e iOS aspettavano da tempo però era la possibilità di iniziare una chiamata vocale attraverso Google Voice. E Google ha ben pensato di aggiungere il supporto per Siri a Google Voice prima che per il suo assistente vocale, dando uno schiaffo in faccia figurato agli utenti Android.

Come usare Siri con Google Voice

Per utilizzare Google Voice con l’assistente vocale Siri bisogna prima abilitare un’opzione nelle impostazioni di iPhone e iPad. Andiamo su Impostazioni > Google Voice > Usa con Siri e potremo comincare ad utilizzare il servizio impartendo un comando vocale. Ad esempio possiamo dire “Hey Siri, chiama Marco con Google Voice” oppure “Hey Siri, invia un messaggio con Google Voice“.

Potete cominciare ad utilizzare Google Voice con Siri fin da subito scaricando l’applicazione dall’App Store. Se siete interessati, Google ha inoltre certificato da poco dei telefoni IP che sono perfettamente compatibili con Google Voice.