Samsung Display rappresenta il principale fornitore di display OLED per gli smartphone Android (4 su 5) e il solo fornitore di Apple. Considerando che le vendite di iPhone sono state al di sotto delle aspettative, sembra proprio che Samsung si stia ritrovando con un surplus di schermi OLED in magazzino, tanto da aver chiesto una compensazione economica ad Apple per l’accaduto.

Di contro, Apple non avrebbe intenzione di pagare alcuna compensazione ma, invece, potrebbe aumentare gli ordini di display OLED per equipaggiarli sugli iPad Pro e sui MacBook Pro.

Questo è semplicemente una delle opzioni che le due aziende potrebbero aver considerato per risolvere la controversia, quindi è troppo presto per dire se ciò accadrà, ma potrebbe avere senso. Apple utilizza i vivaci schermi di Samsung Display come caratteristica chiave per i suoi iPhone XS e XS Max, ma le vendite di iPhone stanno rallentando e l’azienda potrebbe aver bisogno di allargare la loro presenza su altri prodotti.

Gli schermi OLED sono poco utilizzati sui tablet e ancor meno sui notebook. Le uniche eccezioni sono il tablet Samsung Galaxy Tab S, così come il Lenovo ThinkPad X1 Extreme presentato solo qualche mese fa. Secondo l’analista Ming-Chi Kuo (che ha una solida esperienza nelle previsioni) le versioni future del MacBook Pro (previsti nel 2021) e degli iPad Pro sono già orientate per utilizzare la tecnologia mini-LED, non OLED. Se questo fosse vero, e se Apple ha effettivamente deciso di ordinare schermi OLED per laptop e tablet da Samsung, allora è probabile che l’utilizzo dei display mini-LED potrebbe essere cancellato puntando direttamente, qualche anno più in là, ai display micro-LED.