Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo

Negli ultimi mesi sono arrivati diversi robot aspirapolvere e lavapavimenti da Ecovacs e fra questi c’è Ecovacs Deebot T10 Turbo, un prodotto che fa della versatilità e della completezza i suoi punti di forza. Ecovacs Deebot T10 Turbo è il modello premium della rinnovata serie T10, che si compone di tre modelli, e questo vuol dire che è capace non solo di aspirare ma anche di lavare il pavimento utilizzando due moci rotanti magnetici e la base dotata di vaschette dell’acqua, pulita e sporca. E, dopo qualche mese di utilizzo, oggi vi racconto la mia esperienza vissuta in sua compagnia.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 1

Confezione

Mi è arrivato in una scatola grande e pesante, la più imponente che io abbia mai visto per un prodotto di questo tipo. E la ragione è che al suo interno è contenuta una base capace non solo di caricare il robot ma anche di inumidire, sciacquare, lavare e asciugare i moci, sfruttando un sistema proprietario di Ecovacs e due vaschette per l’acqua pulita e sporca. All’interno della confezione quindi non c’è alcuna sorpresa e il peso, quasi 20 kg, e le dimensioni sono dovuti a questo aspetto qui. Oltre al robot e alla base, ci sono le vaschette, il cavo di alimentazione, i moci, una spazzola per pulire la superficie inferiore della base, la vaschetta dello sporco per il robot, le spazzole per il robot e null’altro; non sperate di trovare del prodotto per lavare i pavimenti o degli accessori di ricambio perché rimarrete delusi.

Smart e applicazione

Ecovacs Deebot T10 Turbo è un robot che sotto questo profilo è eccezionale perché è veramente intelligente, sotto ogni punto di vista. E ciò è evidente già dall’assistente vocale proprietario integrato al suo interno, Yiko, attivabile con il comando “Ok, Yiko”, che funziona veramente bene, anche in lingua italiana, e che consente di impartirgli tutti i comandi, anche specifici, utilizzando solo la voce e senza passare per assistenti terzi come Google Assistant e Amazon Alexa, comunque supportati. Una volta collegato alla rete di casa e scaricata l’applicazione, ci si trova davanti un mondo di funzioni e impostazioni per sfruttare Ecovacs Deebot T10 Turbo al meglio e secondo le proprie preferenze.

E la cosa sorprendente è che ogni sua funzione e ogni sua impostazione è affidabile, stabile e ben sviluppata, per cui ci si può sbizzarrire a configurarlo come meglio si crede senza alcun tipo di timore. E non gli manca davvero nulla perché dall’applicazione è possibile impostare ogni suo parametro, proprio come qualsiasi robot aspirapolvere e lavapavimenti di fascia alta: è possibile configurare gli assistenti vocali terzi e proprietario, visualizzare le notifiche, visualizzare il registro di pulizia con diverse informazioni, aprire il gestore video per gestire i video registrati con la videocamera anteriore, visualizzare le informazioni sulla durata residua dei componenti e degli accessori, visualizzare, personalizzare e modificare le mappe, sia in 2D che in 3D, impostare il livello di intelligenza con cui deve pulire agendo su aspirazione, lavaggio e sensori vari, visualizzare e gestire informazioni sulla base, sulle vaschette e sui moci, impostare il risparmio energetico, avviare le pulizie, con o senza lavaggio in base alla presenza o meno dei moci, personalizzandole e agire ancora su varie altre impostazioni.

Ecovacs Deebot T10 Turbo è un prodotto che soddisfa pienamente da questo punto di vista perché è accompagnato da un software completo, smart e affidabile, sia lato funzionamento che lato applicazione; e c’è da dire poi che la connessione col Wi-Fi di casa è sempre stabile e reattiva, per cui qualsiasi cosa si modifichi o qualsiasi comando gli venga dato viene applicato all’istante.

Come lava

Devo dire che non mi aspettavo affatto un lavaggio di questo livello, anche perché il mio precedente robot era un modello dotato di un panno fisso con vaschettina che strusciava per terra. Ecovacs Deebot T10 Turbo è fenomenale e lo è con qualsiasi tipo di impostazioni lo si utilizzi. Io, anche per via dei test da condurre, l’ho provato in diversi modi e ogni volta è riuscito a lasciare un pavimento pulito e brillante, senza la necessità di dover passare a pulire manualmente e con una sola passata. È chiaro che i risultati dipendono dal tipo di superficie, quella di casa mia è un parquet, dal tipo e dall’età dello sporco e da varie altre cose, ma lui grazie ai moci rotanti che si attaccano magneticamente riesce a essere veramente efficace e a eliminare anche le macchie più difficili. Poi è capace di arrivare dove altri robot non arrivano e di lavare anche lungo i bordi degli oggetti e dei battiscopa e sotto mobili vari, a patto, ovviamente, che ci sia lo spazio effettivo per infilarsi.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 30

Il lavaggio è, in ogni caso, altamente personalizzabile, già a partire dalla vaschetta dell’acqua pulita alla quale è possibile aggiungere un detergente (non schiumoso) per aumentare l’efficacia della pulizia; ma non finisce qua perché consente di impostare la modalità di lavaggio, per aumentare o diminuire il segmento di pulizia, di scegliere fra 1 o 2 passate, di aumentare o diminuire l’umidità dei moci fra bassa, standard e alta, di variare l’intervallo di pulizia fra 6, 10 e 15 minuti, il tempo di asciugatura dei moci fra 2, 3 e 4 ore, di pulire e asciugare manualmente i moci e di visualizzare le informazioni sulle vaschette dell’acqua sporca e pulita. Non bisogna dimenticare, infatti, che Ecovacs Deebot T10 Turbo è totalmente autonomo e preleva in automatico l’acqua pulita per il lavaggio ed espelle in modo automatico l’acqua sporca e la sporcizia dai moci, scarti che finiscono nella vaschetta dell’acqua sporca. E tutto questo funziona veramente bene e con efficacia, senza bisogno di intervenire manualmente su qualche aspetto. L’unico appunto da fargli qui è che non è capace di alzare i moci quando incontra i tappeti e per questo li evita e li aggira e che per passare in modalità lavaggio bisogna inserire manualmente i moci.

Come aspira

Potrei dire benissimo perché effettivamente è così, proprio come il lavaggio, ma non posso farlo perché c’è un grosso limite di cui parlerò fra poco. Parto col dire che la sua potenza di aspirazione è di 3000 Pascal e questa cosa prima di vederlo in azione mi spaventava un po’ perché pensavo che non fosse sufficiente per garantire una aspirazione fatta bene, profonda e di qualsiasi tipo di sporco; e poi, a essere sinceri, mi infastidiva anche un po’ perché lui costa parecchio e altri concorrenti della stessa fascia offrono una potenza di aspirazione di 5000 Pascal, o quantomeno dai 4000 in su. Ma successivamente dopo averlo visto in azione sul campo in qualsiasi condizione ogni mio dubbio si è dissolto perché Ecovacs Deebot T10 Turbo aspira tutto e di tutto e non lascia nulla sul pavimento, soprattutto in modalità Massima+ che utilizza sempre la massima potenza di aspirazione (sono quattro in totale i livelli selezionabili). E poi aspira tutto e di tutto sia sul pavimento che sui tappeti, negli angoli, lungo i bordi dei mobili, sotto i mobili, lungo i bordi dei battiscopa e lo fa con una sola passata e senza far schizzare via lo sporco con le spazzole rotanti.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 31

Il merito è sicuramente della efficiente spazzola principale posta sotto di lui e soprattutto delle due spazzole rotanti che raggiungono anche i bordi e gli angoli più impensabili e lo fanno variando la velocità di rotazione, il che permette di raccogliere e aspirare in modo efficace tutto. È un robot che aspira veramente bene, nonostante una potenza solo media, sempre tenendo conto delle situazioni personali, però ha un grosso limite: non possiede la funzione di auto-svuotamento e questo significa che al ritorno alla base non è capace di svuotare in modo autonomo la vaschetta da 400 ml dove deposita lo sporco aspirato; grande o piccola dipende dalle esigenze di ognuno, io sono costretto ad aprirlo e a svuotare la vaschetta ogni massimo 2-3 volte e questa cosa è un po’ una scocciatura perché è necessario tenerlo a mente e poi fa sì che si crei un sacco di polvere nel farlo. Per qualcuno potrebbe essere indifferente, a me non va proprio giù perché la ritengo una grossa mancanza, soprattutto per lo stesso discorso fatto per la potenza di aspirazione in relazione al prezzo di vendita.

Supporta la possibilità di scegliere fra 1 o 2 aspirazioni, di pulire a fondo gli angoli, di impostare la sequenza di pulizia, di programmare la pulizia, di riprendere la pulizia dopo una ricarica per batteria scarica, di riconoscere automaticamente i tappeti per aumentare la potenza di aspirazione, di riconoscere gli oggetti in 3D, di evitare gli escrementi di animali, di rimuovere il particolato in modo smart, di pulire solo alcune zone personalizzate, di pulire solo alcune stanze, di scegliere la sequenza di pulizia e di personalizzare ancora qualche altro parametro; anche qui è estremamente versatile e completo e si fa apprezzare tanto, al netto di qualche mancanza.

Mappa e riconoscimento oggetti

Ecovacs Deebot T10 Turbo riesce a creare una mappa completa e precisa degli ambienti già dopo il primo passaggio, nonostante poi venga affinata e aggiornata con le successive rilevazioni. Le mappe che tira fuori sono assai fedeli perché includono tutti i dettagli fisici degli ambienti e poi possiedono la peculiarità di essere anche in 3D: lui è capace, infatti, di creare la solita mappa in due dimensioni ma anche di crearne in tre dimensioni, con gli ambienti comprensivi dei mobili al loro interno; a essere sincero è carina e nient’altro, perché ai fini pratici, almeno per me, è del tutto inutile, tanto da non averla utilizzata nemmeno una volta finora se non per pura curiosità.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 32

Detto ciò, devo dire anche che le mappe vengono create dividendo e riconoscendo in modo corretto gli ambienti, come bagno, camera da letto, salone, cucina e via dicendo, contraddistinti da nomi, colori e icone, comunque personalizzabili: ovviamente le mappe sono modificabili ed è possibile cambiare nomi, colori e icone degli ambienti, unire e separare ambienti, creare muri virtuali e poco altro. Ciò è possibile sfruttando i suoi tanti sensori ma soprattutto mettendo mano alla videocamera anteriore con riconoscimento degli oggetti, che dà al sistema tante informazioni aggiuntive oltre a quelle fornite dai vari e soliti sensori, fra cui il Lidar. Ecovacs Deebot T10 Turbo, infatti, è capace di riconoscere gli oggetti che incontra sul suo cammino, almeno i più comuni, come gli escrementi degli animali domestici, e di evitarli, di ricreare mappe in 3D e di svolgere anche la funzione di videocamera di sorveglianza, utile per girare dentro casa e buttare un occhio qua e là quando si è fuori.

Base e robot

La base, o stazione come la chiama Ecovacs, è piuttosto ingombrante e questo a causa di tutto ciò che contiene al suo interno, in primis le vaschette dell’acqua sporca e pulita. Nonostante le dimensioni, passa inosservata perché esteticamente è ben costruita ed è semplice, senza l’aggiunta di cose strane e poi è anche molto elegante. Possiede un coperchio robusto sulla superficie superiore per accedere alle vaschette e alla spazzola per la pulizia della rampa di accesso per il robot e dei led che indicano lo stato del robot, fra cui la ricarica. E della stessa qualità è Ecovacs Deebot T10 Turbo, che è costruito in modo impeccabile già a partire dal coperchio sulla superficie superiore di plastica lucida che si attacca magneticamente ed è veramente robusto, sotto il quale ci sono il tasto di accensione, il tasto reset e la vaschetta da 400 ml dove finisce lo sporco dopo essere stato aspirato.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 33

Lungo la circonferenza integra i vari sensori, laterali, anteriori e posteriori, la videocamera anteriore, mentre sopra ospita la torretta Lidar e sotto due spazzole rotanti, i ganci per i moci, la spazzola principale, le ruote, la bocchetta d’aspirazione e altri sensori vari. Devo dire che si vede eccome che è un robot di fascia alta perché è costruito veramente bene e trasmette un’idea di robustezza ai massimi livelli. Devo anche spendere qualche parola sulla sua griglia per espellere l’aria perché lo fa con temperature miti, anche funzionando al massimo, segno che non scalda internamente, e con una bassa potenza, cosa importantissima perché non spinge via lo sporco durante il suo funzionamento; e in più, cosa non da poco, non è troppo rumoroso anche funzionando al massimo della potenza, a differenza di altri robot, e quasi non si sente impostando programmi di pulizia più leggeri.

Sensori e accessori consumabili

Ecovacs Deebot T10 Turbo integra diversi accessori con una vita limitata e fra questi ci sono i sensori, che dopo un tot. di ore devono essere per forza puliti, le spazzole laterali, la spazzola principale, i moci, il filtro e vari altri, tutti comunque sostituibili e monitorabili dall’applicazione per smartphone. La manutenzione va fatta raramente, in base ovviamente alla frequenza di utilizzo, e tutti i componenti sono sostituibili con facilità, anche perché è facile avergli accesso e acquistarli online su Amazon o utilizzando i link messi a disposizione dalla stessa Ecovacs. Passando all’efficacia dei sensori e del loro funzionamento, devo dire che Ecovacs Deebot T10 Turbo funziona molto bene in qualsiasi condizione di pulizia ed è dotato di un ottimo software che fa sì che funzioni sempre a dovere, al netto di un paio di sbavature che possono risultare irritanti e poco piacevoli di cui ora vi parlo.

Recensione Ecovacs Deebot T10 Turbo: è fenomenale ad aspirare e a lavare 34

La prima, forse la meno fastidiosa, è che lui cerca sempre il contatto con le superfici, soprattutto sconnesse e di tavoli e sedie, per pulire a fondo e questo fa sì che non si tenga a distanza durante la pulizia e che quindi sbatta, delle volte lentamente e delle volte violentemente, sulle superfici, creando un impatto, rumore e lo spostamento degli oggetti. La seconda, per me decisamente più fastidiosa perché ne compromette il corretto utilizzo, è legata al fatto di non alzare i moci e quindi di non passare sopra i tappeti quando loro sono inseriti: tralasciando il fatto che delle volte impazzisce quando incontra un tappeto perché vorrebbe passarci sopra ma sa di non doverlo fare e quindi inizia a muoversi su se stesso un po’ di volte prima di capire come procedere, io ho un corridoio stretto con un tappeto che occupa quasi la sua intera superficie, che divide in due casa mia, e questa cosa di non passare sopra i tappeti con i moci fa sì che lui lavi la parte dove è posizionata la base e poi non riesca ad andare dall’altra parte della casa perché l’unico accesso è il corridoio con il tappeto; a parte il fatto che quando arriva nei suoi pressi inizi a girare su se stesso e a fare manovre strane, come se fosse in stato di ebrezza, questa cosa rende necessario l’intervento umano per eliminare il tappeto oppure per trasportarlo di peso dall’altra parte del corridoio, altrimenti lui resterebbe lì, davanti al tappeto, ore e ore a fare manovre sul posto senza sapere che cosa fare. E, francamente, Ecovacs, questa cosa è inaccettabile per un robot che costa oltre i 1000 euro.

Autonomia

Messe da parte le sbavature sopraccitate, passiamo all’autonomia di Ecovacs Deebot T10 Turbo. Allora, premessa: la durata della batteria dipende dai settaggi delle impostazioni, soprattutto quelle legate alla potenza d’aspirazione e all’efficacia dei moci, dal tipo di pavimento e da qualche altro aspetto. Detto ciò, devo dire che l’autonomia per me, quindi per il mio tipo d’uso e per casa mia, è abbastanza perché gli permette di pulire tutto con una sola carica. Mi rendo conto però che casa mia è piccolina, è facile e veloce da pulire e che è poco sporca, per cui in linea generale posso dire che la durata della batteria è nella media e non è né stupefacente e né insufficiente. Fermo restando che lui se è scarico durante la pulizia torna alla base, si ricarica e poi riprende per portarla a termine.

Dove acquistarlo

Ecovacs Deebot T10 Turbo è disponibile all’acquisto al prezzo di 1099 euro online presso i maggiori siti di elettronica, come Unieuro, sul sito ufficiale di Ecovacs e nei negozi fisici di elettronica che vendono i prodotti di Ecovacs. Potete acquistarlo subito utilizzando il link qua sotto.

Acquista Ecovacs Deebot T10 Turbo da Unieuro

I nostri contenuti da non perdere:

Condividi: