Instagram

Nei social network l’aspetto dell’affidabilità diventa sempre più fondamentale e per tale motivo il team di Instagram ha deciso di introdurre un’importante novità.

Stando a quanto reso noto dagli sviluppatori nei giorni scorsi, infatti, il social inizierà a chiedere alle persone di confermare chi c’è dietro un account quando viene rilevato un modello di potenziale comportamento non autentico e ciò con l’obiettivo di assicurarsi che i contenuti visualizzati su Instagram siano autentici e provengano da persone reali (niente bot o persone senza un’identità certa).

Come funziona il nuovo sistema di verifica di Instagram

In pratica, spingendo le persone dietro gli account a confermare le proprie informazioni, il team del social network dovrebbe essere in grado di capire meglio quando gli account stanno tentando di fuorviare i loro follower e aumentare il livello di sicurezza della community.

Questo sistema di verifica, che riguarderà un numero limitato di account, si basa su una serie di segnali per determinare se un utente deve confermare le proprie informazioni (per esempio, nel caso di account coinvolti in  comportamenti non autentici coordinati o con la maggior parte dei follower provenienti da un Paese diverso).

Nel caso in cui dovessero essere rilevate “attività sospette”, al titolare dell’account verrà chiesto di confermare chi è e, una volta verificate le proprie informazioni, il suo account funzionerà come prima (gli ID verranno archiviati in modo sicuro ed eliminati entro 30 giorni una volta completata la revisione).

Se un account sceglie di non confermare le proprie informazioni, il contenuto potrebbe ricevere una distribuzione ridotta o l’account potrebbe essere disabilitato.