Google logo

Dopo la chiusura di Google+ come segno del fallimento del social network realizzato da Google, il colosso di Mountain View aveva sfruttato l’occasione per focalizzarsi unicamente sulla controparte enterprise del social network che, per questa occasione, veniva brandizzato come Google Currents. Questo, in soldoni, non sarebbe altro che un rebrand di Google+ per le aziende.

Google Currents parte il 6 luglio 2020

Pensato per offrire una versione più snella e funzionale delle classiche email, Google Currents è andato incontro ad una lunga fase di testing interno e, come viene sottolineato direttamente da Google via email agli amministratori G Suite, Google Currents verrà ufficialmente reso disponibile a partire dal prossimo 6 luglio 2020.

Gli utenti Google+ passeranno automaticamente a Google Currents e troveranno un ambiente familiare, ma con alcune feature aggiuntive ed un design rinnovato e reso più funzionale. Il feed principale di Google Currents vedrà la presenza di post pubblicati da colleghi di lavoro in cui testi, link, documenti, file, e qualsiasi altro contenuto di Google Drive potrà essere immediatamente condiviso – vale lo stesso anche per i sondaggi.

Gli amministratori avranno ovviamente alcuni poteri aggiuntivi come la moderazione dei contenuti oltre alla possibilità di promuovere contenuti specifici ed indirizzarli ad alcuni dipendenti o a tutta la compagnia. Nel tempo che intercorre all’arrivo ufficiale previsto per il 6 luglio, i link in formato plus.google.com verranno automaticamente convertiti in currents.google.com, mentre l’applicazione Google+ per Android e iOS verrà aggiornata per mostrare il branding Google Currents.