Immuni

Apple e Google hanno annunciato giusto ieri Exposure Notification Express, un sistema congiunto di notifiche relativo al tracciamento del COVID-19, ma ora arriva il chiarimento: in Italia quest’ultimo non sostituirà IMMUNI, che rimarrà l’unico strumento per tracciare la possibile esposizione al coronavirus.

IMMUNI rimane l’unico strumento per tracciare il COVID-19 in Italia

Il nuovo sistema Exposure Notification Express è in rollout negli USA con iOS 13.7 e arriverà su Android nel giro di qualche settimana, ma per quanto riguarda l’Italia non ci saranno cambiamenti. L’app IMMUNI rimarrà al centro della lotta al COVID-19 attraverso il tracciamento dei contatti ravvicinati, e non ci saranno modifiche rispetto a quanto stabilito fino a oggi per il nostro Paese.

L’app, lanciata lo scorso giugno, sta continuando ad allargarsi a sempre più smartphone in Italia (5,3 milioni di download raggiunti), anche se stiamo ancora parlando di numeri un po’ bassi se rapportati alla “popolazione” di dispositivi presenti. Come probabilmente saprete, IMMUNI utilizza il Bluetooth per rilevare l’eccessiva vicinanza per un periodo di tempo consistente a una persona poi rivelatasi positiva al COVID-19, in modo da essere così avvisati tempestivamente su cosa fare per garantire la propria sicurezza e quella di chi ci sta intorno.

Se non avete ancora installato IMMUNI sul vostro smartphone Android o iOS, vi ricordiamo che potete scaricarla gratuitamente da Google Play Store e App Store ai link qui in basso.

Download IMMUNI da App Store | Download IMMUNI da Play Store