Home TV & Streaming News Netflix e Prime Video in leggero calo, ne approfittano Disney+ e NOW

Netflix e Prime Video in leggero calo, ne approfittano Disney+ e NOW

0

Quali sono le quote di mercato dei principali servizi di streaming in Italia? Come vanno Netflix, Amazon Prime Video, Disney+, NOW, Infinity+, TIMVISION e Sky Go nel nostro Paese? Per rispondere alle domande possiamo dare uno sguardo alle statistiche diffuse da JustWatch, che vedono un lieve calo nel market share dei primi della classe.

Le quote di mercato dei servizi streaming in Italia

Nel passaggio tra il secondo e il terzo trimestre 2021 sia Netflix che Amazon Prime Video hanno perso l’1% di market share. Si tratta di una flessione molto piccola, ma che aumenta ampliando il periodo di analisi fino a gennaio 2021: da allora le due note piattaforme di streaming hanno perso rispettivamente il 3 e il 2% di quote di mercato. Il perché non è difficile da scovare: la concorrenza si fa sempre più spietata nello streaming e i competitor non rimangono certamente a guardare.

A beneficiare di parte di questi cali sono principalmente Disney+ e NOW, che sono cresciuti dell’1%. Si tratta di oscillazioni di lieve entità, ma è comunque interessante dare uno sguardo ai grafici qui sotto, che ci fanno comprendere l’attuale situazione delle quote di mercato in Italia. Disney+ risulta il servizio più “in forma”: tra il primo e il secondo trimestre 2021 ha fatto segnare un +9%, mentre Netflix e Amazon Prime Video sono scesi del 5% nello stesso periodo.

Attualmente i servizi di streaming più usati in Italia per film e serie TV restano Netflix (28%) e Amazon Prime Video (27%), con il più recente Disney+ che si attesta al 16% di market share. Rimangono distanti gli altri, con TIMVISION al 7%, NOW al 5%, Infinity+ e Sky Go al 4% (anche se quest’ultimo è un tipo diverso di servizio). Vi ritrovate in questi numeri? Quali sono le vostre piattaforme streaming preferite?

Potrebbe interessarti: novità streaming ottobre 2021, film e serie TV