Home Telefonia News iPhone 14 potrebbe non utilizzare un chipset a 3 nanometri

iPhone 14 potrebbe non utilizzare un chipset a 3 nanometri

0

Apple sta preparando il lancio dei nuovi smartphone della serie iPhone 13, tuttavia circolano dettagli relativi alla serie iPhone 14.

Fino a oggi si ipotizzava che la gamma iPhone 14 potrebbe essere basata su un chipset prodotto da TSMC con tecnologia a 3 nm, ma l’ultimo rapporto indica il contrario.

Il rapporto afferma che il produttore di chip con sede a Taiwan ha confermato che il suo processo a 3 nm (N3) ha subito un ritardo per la produzione di massa di circa 3-4 mesi. Questo significa che la linea iPhone 14 sarà basata su un processore realizzato utilizzando il processo N4.

iPhone 14 potrebbe utilizzare un chipset a 4 nm

Secondo precedenti indiscrezioni Apple avrebbe già piazzato ordini per i chip a 4 nm presso TSMC che dovrebbero entrare in produzione nel quarto trimestre di quest’anno, inoltre il colosso di Cupertino ha già prenotato la maggior parte della capacità produttiva di TSMC per la produzione di chip a 3 nm che dovrebbero entrare in produzione nella seconda metà del prossimo anno.

Nella stessa barca, anche Samsung starebbe affrontando problemi di produzione relativi al chip da 3 nm e quindi i suoi smartphone di punta che verranno lanciati l’anno prossimo potrebbero essere dotati del chipset da 4 nm.

Allo stesso modo, anche il SoC Snapdragon 898 di Qualcomm potrebbe potrebbe utilizzare il medesimo processo produttivo, dato che l’azienda fa affidamento su TSMC e Samsung per la produzione.

Apple dovrebbe lanciare la nuova linea iPhone 13 nella terza settimana di settembre, ma la società non ha ancora rivelato la data di lancio. Tutti e quattro i modelli della gamma (iPhone 13, 13 Mini, 13 Pro e 13 Pro Max) dovrebbero essere alimentati dal chipset Apple A15 Bionic prodotto da TSMC con tecnologia 5nm+.

Leggi anche: Tutto quello che sappiamo su iPhone 13: date, prezzo, funzioni e anticipazioni

Fonte