Home News La piattaforma italiana per il Green Pass è online: ecco come funziona

La piattaforma italiana per il Green Pass è online: ecco come funziona

0
Green Pass Covid

La piattaforma italiana che presto permetterà di richiedere il Green Pass, rectius “Certificazione verde COVID-19” (EU digital COVID certificate), è finalmente online.

L’attivazione del sito rappresenta l’ultimo importante tassello che si unisce ad App IO e Immuni, che nelle scorse ore sono state aggiornate proprio per supportare il Green Pass europeo.

Il Green Pass europeo e l’Italia

Quest’ultimo, come si evince dalla terminologia ufficiale impiegata, non è altro che una certificazione attestante l’avvenuta vaccinazione, guarigione dal SARS-CoV-2 o il risultato negativo di un tampone. Il Green Pass europeo può essere rilasciato in formato cartaceo, dal medico generale o dal farmacista, o digitale mediante QR code.

Come vi avevamo già indicato in precedenza, il Green Pass europeo entrerà ufficialmente in funzione a partire dal 1 luglio 2021 e costituirà una piccola grande svolta per i viaggi nei Paesi UE, in quanto eliminerà la necessità di sottoporsi alla quarantena.

Per quanto concerne l’Italia, proprio nella giornata di ieri, 17 giugno 2021, è arrivata la firma del Presidente del Consiglio Mario Draghi sul “Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale“.

Dalla Certificazione verde al Green Pass: info utili

In sede di annuncio di questa importante firma – grazie alla quale si assicura l’operatività del Regolamento Ue sul “Green Pass”, che garantirà la “piena libertà di movimento sul territorio dell’Unione a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido” –, il Governo ha fornito alcune indicazioni utili.

Prima di tutto, il sito ufficiale dgc.gov.it è attivo già dalla giornata di ieri, con la precisazione che “tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno” e che si procederà ad un progressivo allineamento della piattaforma alle nuove vaccinazioni.

Per altre informazioni utili, viene ricordata la disponibilità del Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Già nei prossimi giorni i cittadini inizieranno a ricevere via SMS o email il codice per avvenuta vaccinazione, per test negativo o per guarigione dal COVID-19. Il suddetto codice serve per scaricare la Certificazione verde.

Questa viene descritta come una “Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità”. La sua utilità sarà molteplice:

  • sarà richiedibile per partecipare «a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”».
  • dal 1 luglio, sarà valida come EU digital COVID certificate.

Come si richiede la Certificazione verde COVID-19 – Green Pass

Data l’importanza che questo strumento andrà a rivestire, è importante sottolineare che sono stati messi a disposizione diversi canali per l’ottenimento della Certificazione verde COVID-19 (Green Pass), con aiuto o in autonomia, con o senza identità digitale.

Detto dei canali offline, ovvero medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacie, concentriamoci su quelli digitali.

Tramite il sito ufficiale dgc.gov.it:

  • con identità digitale, basta autenticarsi con SPID o CIE a questo link e acquisire la Certificazione verde;
  • senza identità digitale ma con Tessera Sanitaria, basta inserire:
    • le ultime 8 cifre del numero identificativo della tua tessera sanitaria,
    • la data di scadenza della stessa,
    • uno dei codici univoci ricevuti con:
      • il tampone molecolare (CUN)
      • il tampone antigenico rapido (NRFE)
      • il certificato di guarigione (NUCG).
      • il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria
  • senza Tessera Sanitaria, in quanto non iscritti al SSN, occorre inserire:
    • il tipo e numero di documento che hai fornito in sede di esecuzione del tampone o di emissione del certificato di guarigione
    • la data di scadenza della stessa,
    • uno dei codici univoci ricevuti con:
      • il tampone molecolare (CUN)
      • il tampone antigenico rapido (NRFE)
      • il certificato di guarigione (NUCG).

      In alternativa a questi codici, si può inserire il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria.

Tramite app Immuni, la Certificazione verde COVID-19 è richiedibile dalla sezione “EU digital COVID certificate” inserendo le informazioni riportare qui sopra in presenza di Tessera Sanitaria. La Certificazione viene mostrata a video e il QR code che la identifica viene scaricato sul dispositivo, in modo da poterlo utilizzare anche offline.

Un altro percorso possibile passa per il Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale: la Certificazione verde (Green Pass) viene fornita in formato scaricabile e stampabile. Ecco il link utile.

Infine, a breve anche App IO sarà della partita: l’utente non dovrà far altro che aspettare il messaggio che verrà inviato ogni volta che la Piattaforma nazionale rilascerà un certificato intestato a lui.