Home Mobilità Elettrica News Ecco le ultime novità sulla mobilità elettrica tra strette, sconti e detrazioni

Ecco le ultime novità sulla mobilità elettrica tra strette, sconti e detrazioni

0

Alla Commissione Trasporti della Camera è in discussione in questi giorni un progetto di legge che prevede una regolamentazione più rigida sull’utilizzo dei monopattini elettrici, dopo numerosi appelli di chi vive nelle grandi città ormai nel caos per la circolazione selvaggia di questi veicoli.

Al vaglio una regolamentazione più rigida per i monopattini elettrici

In attesa di una regolamentazione da inserire nel Codice della Strada, il DDL dovrebbe includere numerose variazioni come il divieto di utilizzo per i minorenni, l’obbligo di non superare i 20 km/h, il divieto di circolazione dopo il tramonto, l’obbligo del casco e del giubbotto catarifrangente.

Oltre che sulle piste ciclabili i monopattini elettrici potranno circolare su strade urbane dove è in vigore il limite di velocità a 30 km/h e nelle aree pedonali a non più di 6 km/h.

Infine sarà perentorio il divieto assoluto di abbandonare i mezzi sui marciapiedi, con l’introduzione di sanzioni che possono arrivare al sequestro del monopattino.

Sconti e detrazioni su bici ed e-bike

Non sappiamo ancora se il Governo Draghi lancerà un Bonus Mobilità 2021, ma nel frattempo è possibile risparmiare in alcune regioni e province che hanno pensato di muoversi in modo autonomo.

La regione Abruzzo ha lanciato un contributo a fondo perduto che rimborsa il 50% delle spese sostenute per l’acquisto di un mezzo green a ingombro ridotto, dunque una bicicletta o un monopattino elettrico.

L’iniziativa è limitata a 300 euro per ogni singolo acquisto e può essere richiesta solo una volta per ogni nucleo familiare. E’ possibile richiedere il bonus dal 24 al 29 aprile 2021 sulla piattaforma dedicata della Regione Abruzzo accedendo tramite SPID. A disposizione dei cittadini ci sono 300 milioni di euro. Tutte le informazioni ufficiali sono disponibili qui.

Ecco le ultime novità sulla mobilità elettrica tra strette, sconti e detrazioni 1

Nella Provincia di Foggia è partito il progetto sperimentale Foggia in Bici che ha l’obiettivo di stimolare i cittadini a percorrere quanti più km possibile in bicicletta.

L’iniziativa non prevede alcuno sconto o rimborso su un nuovo acquisto, ma permette di guadagnare  pedalando. Il tragitto casa-lavoro oppure casa-scuola viene pagato 0,25 centesimi al chilometro, mentre per quelli percorsi durante tutte le altre attività verranno riconosciuti 0,15 centesimi.

Di base si può guadagnare fino a 30 euro al mese, tuttavia i primi cinque cittadini che percorreranno più chilometri nel mese riceveranno un ulteriore bonus di 50 euro, pertanto i più virtuosi possono arrivare a 80 euro al mese. Per ogni 10 euro di credito raggiunto si potrà richiedere un voucher da spendere nei negozi dell’intera Provincia di Foggia.

Infine, le persone con problemi di tipo motorio (Legge 104) e i loro accompagnatori possono usufruire di un bonus mobilità pari al 19% sull’acquisto di una nuova bicicletta elettrica senza alcun tetto massimo di spesa.

Per usufruire dell’agevolazione bisognerà possedere un certificato rilasciato dall’ASL che attesti la disabilità motoria e la ricevuta dell’acquisto di una nuova e-bike a pedalata assistita, inoltre bisognerà allegare il tutto nel modulo 730 precompilato di quest’anno.

Potrebbe interessarti: Leggero e compatto: Nilox Blaze è ideale per la mobilità urbana

Fonte, Fonte