Home Wearable Google prova a potenziare l'udito con un nuovo dispositivo indossabile

Google prova a potenziare l’udito con un nuovo dispositivo indossabile

0
alphabet x logo

A parte i prodotti Fitbit, gli unici dispositivi indossabili progettati internamente da Google sono le cuffie Pixel Buds e gli occhiali Google Glass Enterprise Edition 2, ma secondo un rapporto di oggi la divisione sperimentale X di Alphabet, azienda madre di Google, sta lavorando su un dispositivo che dovrebbe potenziare l’udito di chi lo indossa.

Il progetto con nome in codice “Wolverine” sarebbe in cantiere dal 2018 e permetterebbe di isolare la voce di uno specifico oratore durante le conversazioni sovrapposte.

Google sperimenta un dispositivo indossabile per il super udito

L’apparecchio in questione consisterebbe in dispositivo in-ear farcito di sensori e microfoni da indossare dietro l’orecchio che in modo simile ai primi impianti acustici per ipoudenti.

Secondo la fonte, il progetto “Wolverine” non avrebbe solo scopo di isolare le conversazioni in mezzo alla folla, ma una più ampia ambizione di potenziare l’udito umano.

Trattandosi di un concept, non è detto che questo dispositivo indossabile un giorno arriverà sul mercato e il team potrebbe decidere di abbandonarne lo sviluppo a un certo punto come già successo per altri prototipi, tra i quali Loon, la connettività tramite palloni aerostatici.

Nel complesso il rapporto di oggi riconferma l’interesse che Alphabet X nutre nei confronti dei dispositivi indossabili, tra cui anche uno da indossare sul viso dal nome in codice “Heimdallr”, che potrebbe consistere in un innovativo visore con realtà aumentata.

Leggi anche: Migliori cuffie bluetooth: ecco i nostri consigli

Fonte