Home Computer News Apple sostituirà gratuitamente le batterie difettose dei MacBook Pro

Apple sostituirà gratuitamente le batterie difettose dei MacBook Pro

0
Apple Macbook Pro M1

Apple ha lanciato un nuovo programma gratuito di sostituzione della batteria dei MacBook Pro 2016 e 2017 che non si caricano oltre l’uno percento.

Secondo l’azienda il problema interessa un numero molto limitato di unità che potrebbero risolvere l’inconveniente aggiornando il sistema operativo macOS Big Sur all’ultima versione rilasciata oggi, a una decina di giorni dall’update macOS Big Sur 11.2.

Apple sostituisce gratuitamente le batterie dei MacBook Pro che non si caricano

Se la batteria del MacBook Pro è interessata dal problema apparirà un messaggio “Servizio consigliato” controllando lo stato di salute della batteria. In questo caso sarà possibile avviare la procedura per la sostituzione della batteria contattando il supporto Apple. L’azienda esaminerà preventivamente il Mac per verificare che sia idoneo per la sostituzione gratuita della batteria.

In quest’ottica martedì scorso Apple ha rilasciato l’update macOS Big Sur 11.2.1 che in primo luogo ha lo scopo di aiutare a risolvere i problemi di ricarica di alcuni MacBook Pro 2016 e 2017. Apple consiglia di aggiornare il computer a questa versione oppure a macOS Catalina 10.15.7 o Mojave 10.14.6 prima di contattare l’assistenza.

Novità aggiornamento macOS Big Sur 11.2.1

Oltre a risolvere il problema che potrebbe impedire la ricarica della batteria in alcuni modelli di MacBook Pro 2016 e 2017, l’aggiornamento 11.2.1 di macOS Big Sur ha anche corretto un bug sudo che in alcuni casi poteva aiutare un utente malintenzionato a ottenere l’accesso root al dispositivo. L’update introduce anche altri aggiornamenti relativi alla sicurezza.

Apple sostituirà gratuitamente le batterie difettose dei MacBook Pro 1

Apple ha inoltre rilasciato aggiornamenti supplementari per Catalina 10.15.7 e Mojave 10.14.6 per risolvere gli stessi problemi di sicurezza. Gli aggiornamenti sono disponibili per tutti i Mac supportati a partire da oggi.

Potrebbe interessarti: Apple MacBook Air: ecco cosa aspettarsi dalla nuova versione