axerve easy pos copertina

Sei un commerciante o un libero professionista alla ricerca di una soluzione efficace ed economica al problema del POS obbligatorio, e leggendo su internet ti sei imbattuto nell’offerta Axerve Easy POS, ma non sei riuscito a capire se soddisfa esattamente tutte le tue esigenze. Prima di cominciare a spiegarti i vantaggi di Axerve Easy POS e della composizione dell’offerta, sappi che sei capitato nel posto giusto: nei paragrafi seguenti troverai informazioni dettagliate sull’offerta Axerve, sul funzionamento del servizio POS, dati e comparazioni su costi e commissioni, il tipo di carte accettate per i pagamenti ed anche i recapiti utili nel caso sia necessario l’intervento dell’assistenza clienti.

Prima di parlare dell’offerta Axerve Easy POS, sappi che Axerve è un’azienda che fa parte dell’ecosistema fintech di Fabrick del gruppo Sella, ed è il primo hub per i pagamenti in Italia: una realtà che conta oltre 100.000 clienti attivi, la quale offre differenti soluzioni per e-commerce e POS. Sempre del gruppo Sella fa parte anche Hype Spa, di cui abbiamo parlato approfonditamente nella nostra guida alle migliori carte prepagate. L’intento è quello di creare soluzioni promuovendo la collaborazione tra banche, corporate e fintech attraverso la piattaforma API Fabrick Platform. Ma bando alle ciance e tuffiamoci subito in quello che davvero ti interessa, ovvero la nuova offerta Axerve Easy POS a commissioni.

Axerve Easy POS cos’è e come funziona

L’offerta Axerve POS Easy è la soluzione di pagamento ideata per professionisti e commercianti, un POS con connessione GPRS o 3G/4G che può operare ovunque accettando transazioni sulle più comuni piattaforme come VISA, Mastercard, Bancomat e contactless. Ogni offerta Axerve Easy POS include un lettore schede POS, da acquistare oppure incluso nel canone: ce ne sono due disponibili, ognuno con caratteristiche tecniche differenti ma che fondamentalmente assolvono la medesima funzione.

axerve pos

Ma come funziona Axerve Easy POS? In pratica, il commerciante o il lavoratore autonomo richiede tramite il sito una delle offerte a canone mensile o a commissioni, compilando tutti i dati necessari ad identificare la sua attività. Il POS portatile di Axerve funziona con una SIM GPRS o 3G/4G che si aggancia automaticamente all’operatore telefonico con la migliore ricezione disponibile nella zona: questo permette di avere una connessione stabile anche laddove l’esercizio commerciale o lo studio non sia fornito di rete Wi-Fi. Esiste anche un lettore POS che può agganciarsi alla connessione Wi-Fi già esistente, ma in generale potete utilizzare Axerve ovunque, e le SIM dati incluse sono gratuite.

Non importa quindi se il POS Axerve viene utilizzato in negozio, in uno studio oppure in mobilità, ad esempio per quelle categorie professionali che offrono beni e servizi a domicilio: se è presente anche un solo operatore telefonico con una copertura decente, potrete effettuare pagamenti elettronici tramite il POS portatile. Inoltre, la pratica dashboard online permettere di avere sempre tutto sotto controllo: si possono infatti monitorare le transazioni con il POS, gestire e stornare i pagamenti, visualizzare e scaricare le fatture e integrare altri prodotti Axerve come Cashin e Pay by Link. Gli incassi vengono pagati tramite bonifico bancario inviato quotidianamente.

Axerve POS Easy: canone mensile o a commissioni?

In Italia i lavoratori autonomi, commercianti ed artigiani sono obbligati dalla normativa vigente a possedere un POS per abilitare i clienti ai pagamenti elettronici con carte di debito, credito e bancomat. Le offerte sul mercato sono molteplici, e bisogna valutare attentamente quella che meglio si sposa con le proprie esigenze, ad esempio preferendo una soluzione a canone fisso mensile rispetto ad una a commissioni. Per fortuna Axerve offre entrambe queste opportunità, grazie alla formula Axerve POS Easy.

axerve easy pos a confronto

L’offerta più recente dell’azienda è Axerve POS Easy a commissioni: nessun costo fisso, commissioni all’1% e Smart POS di ultima generazione PAX 1920 incluso. Si tratta di un’offerta molto vantaggiosa per tutti coloro che processano pagamenti elettronici inferiori ai 1500€ mensili: a quel punto bisognerebbe dare uno sguardo ad altri tipo di offerta a canone mensile. Il terminale per la lettura delle carte costa 240€ una tantum e viene garantito per 12 mesi, mentre l’assistenza sulla SIM necessaria per il suo funzionamento (quando non collegata alla rete Wi-Fi) e gli adeguamenti normativi tramite aggiornamento software sono garantiti per 36 mesi. A questi costi si aggiunge infine un bollo di attivazione di 16€.

POS Android™ PAX A920 axerve pos easy

Il POS Android PAX A920 di ultima generazione è dotato di un display touchscreen a colori da 5″, comprende una stampante termica per la stampa dello scontrino (17,6 x 7,8 x 5,7 cm), ha una connessione perenne grazie alla SIM dati 4G inclusa ma all’occorrenza può anche connettersi alle reti Wi-Fi esistenti. L’offerta Axerve POS Easy a commissioni non ha nessun vincolo di permanenza ed è ideale per coloro che effettuano poche transazioni mensili di importo modesto.

Se il volume dei pagamenti elettronici è particolarmente sostanzioso, superiore ai 1500€ mensili ma inferiore ai 30.000€ annuali, Axerve POS Easy a canone mensile può essere una soluzione vantaggiosa. Le commissioni sono azzerate in favore di un canone mensile che va dai 15€ per incassi fino a 10.000€/anno ai 20€ per incassi fino a 30.000€/anno. Oltre i 30.000€/anno viene aggiunta una commissione dell’1.5% per l’importo eccedente la soglia. A questi costi si aggiunge un bollo di attivazione di 16€.

POS GPRS PAX D210 axerve pos easy

Il terminale POS con questa soluzione è in comodato d’uso gratuito, ma ha specifiche tecniche inferiori: si tratta del POS PAX D210, con display da 2,8″ e connettività GPRS con SIM inclusa. Anche qui troviamo una stampante termica in grado di stampare scontrini (16,3 x 8 x 5,6 cm) su carta termica.

Axerve Easy POS carte accettate e servizi supportati

L’offerta Axerve Easy POS ed il lettore di carte supportano i seguenti metodi di pagamento:

axerve easy pos carte accettate

Una nota va fatta per i pagamenti con carte America Express e Diners: per abilitare le transazioni con queste due società bisognerà contattarle direttamente, richiedere una convenzione e concordare le commissioni applicate. I clienti potranno anche lasciare una mancia ai collaboratori tramite POS, mentre è disponibile il servizio Tax Free per i residenti Extra UE, che permette di ricevere il rimborso IVA per acquisti di importo superiore o pari a 154,94€. Non manca neanche la possibilità di accreditare punti sulle carte fedeltà dei clienti, sempre tramite lettore ed in modo automatico.

Axerve vs SumUp

Sia Axerve che SumUp offrono soluzioni comparabili, entrambe con il medesimo target: qual è allora la soluzione migliore? A questa domanda non possiamo rispondere, ma possiamo mettervi a confronto costi, commissioni e funzionalità delle due aziende, così da lasciarti la possibilità di ponderare la scelta migliore per le tue esigenze:

  • Commissioni: Axerve 1% / SumUp 1,95%;
  • Costo terminale: 240€ per Axerve, mentre con SumUp possiamo scegliere quello più adatto alle nostre esigenze a partire da 29€;
  • Accredito degli incassi: 1 giorno lavorativo per Axerve, 2-3 giorni lavorativi per SumUp su conto corrente (altrimenti 1 giorno con SumUp Card);
  • Carte accettate: equivalenti;
  • Catalogo prodotti: solo per SumUp;
  • Profilo per membri dello staff differenti: solo per SumUp;
  • Costi iniziali: 16€ di bollo di attivazione per Axerve, nessuno per SumUp.

Le commissioni Axerve sono più convenienti, soprattutto per coloro che hanno meno di 1000-1500€ di transazioni mensili, ma il costo su base annua non tiene conto delle spese iniziali da sostenere, come il costo del terminale (240€) e il bollo (16€); SumUp invece offre una commissione più onerosa, ma non ha costi di apertura e il terminale SumUp Air si può trovare spesso in offerta a 14,99€ o 19,99€ su Amazon. In ogni caso, se la soglia delle transazioni mensili supera i 1000€ al mese, sarebbe bene rivolgersi verso prodotti con canone fisso mensile. Se volete approfondire la conoscenza di SumUp, gli abbiamo dedicato un intero articolo di approfondimento disponibile qui.

Axerve assistenza clienti e numero verde

Purtroppo Axerve non offre un numero verde per contattare il supporto in caso di malfunzionamenti: l’unico metodo per contattare l’assistenza e richiedere un intervento è attraverso un form online che trovate a questo indirizzo. Bisognerà prima scegliere la soluzione per cui si richiede assistenza, poi selezionare l’argomento corretto ed infine inserire i dati identificativi del terminale e di contatto per la nostra attività, specificando il tipo di problema riscontrato.