SumUp copertina

I pagamenti elettronici stanno pian piano prendendo piede anche in Italia, soprattutto da quando c’è l’obbligo, per commercianti e professionisti, di possedere un terminale POS: non stupisce quindi che molti siano interessati a conoscere maggiori informazioni riguardo SumUp, un lettore di carte semplice da usare e veloce nelle transazioni. Si tratta di una soluzione intelligente per chi gestisce un numero modesto di transazioni mensili tramite pagamenti elettronici con carte Bancomat, carte prepagate e sistemi per i pagamenti contactless quali Apple Pay , Samsung Pay e Google Pay.

Se da un lato la semplicità d’uso e la vantaggiosa formula a canone zero possono far gola a chi deve per forza di cose attrezzarsi con una soluzione simile, dall’altro i dubbi che sorgono sono molti: quali sono le commissioni SumUp, quali carte sono accettate da SumUp, è necessario lo smartphone per utilizzare SumUp e tante altre domande sono più che giustificate e legittime. Ecco perché in questa guida rispondiamo a tutti i dubbi e le domande più comuni su SumUp, sintetizzando al massimo le caratteristiche e i vantaggi che questo lettore di carte apporta nella gestione dei pagamenti elettronici per commercianti e professionisti.

SumUp cos’è  e come funziona

SumUp CardSumUp è una società che offre a piccole imprese e professionisti la possibilità di accettare pagamenti con carta di credito, contactless e tramite link senza la necessità di avere un conto corrente o un POS ad esso connesso. Il principale vantaggio offerto da SumUp riguarda la sua politica a canone zero, dove le commissioni per le transazioni sono trattenute solo dai pagamenti effettuati. Molti esercizi commerciali e professionisti infatti non generano entrate considerevoli da vendite a distanza o da pagamenti elettronici, dato che in Italia si tratta di una realtà che sta prendendo piede con molta cautela, anche se stanno arrivando molti incentivi statali, come il cashback di Stato, per educare all’utilizzo di questa forma di pagamento; in quest’ottica, SumUp può rivelarsi una soluzione praticamente senza concorrenza per entrate al di sotto dei 1000€.

Ma come funziona SumUp? Molto semplicemente, l’azienda propone un lettore di carte di credito / contactless che può essere collegato ad una carta prepagata o ad un conto corrente. Il lettore si collega via Wi-Fi o tramite dati mobili ai server di SumUp processando il pagamento con i dati inseriti dal commerciante o dal professionista, e trattiene una commissione fissa sul totale dell’importo. L’importo sarà visibile sulla propria carta/conto in genere dopo 2-3 giorni dalla data in cui è stato effettuato.

Se si vogliono ridurre i tempi di attesa è anche disponibile la SumUp Card, la quale ti permette di ridurre i tempi di accrediti ad un solo giorno, anche di sabato e domenica: non ha costi mensili e commissioni, sia in negozio che online, e permette di effettuare fino a tre prelievi di denaro gratis in un mese. Trovate maggiori informazioni disponibili sul sito ufficiale.

SumUp Italia offre un sito localizzato in italiano dove è possibile non solo acquistare i lettori di carte, disponibili anche su altre piattaforme come Amazon, o anche nei negozi fisici, ma anche un discreto numero di F.A.Q. (Frequently Asked Questions) che rispondono alle domande più frequenti di chi è interessato al prodotto. Il letto si integra con la SumUp app, disponibile sia per dispositivi Android che iOS, la quale consente di tenere traccia dei movimento effettuati, creare un catalogo personalizzato, processare i pagamenti e aggiungere anche quelli ricevuti via cash, così da tenere un registro aggiornato giornaliero, e anche di poter stampare le ricevute o inviarle tramite social e email.

sumup pagamenti

È anche possibile utilizzare SumUp senza partita iva, il che lo rende un prodotto eccezionale per gli hobbisti, per i quali non esiste l’obbligo di aprire partita iva: è necessaria soltanto un’autocertificazione che permette la vendita di certi prodotti fino ad un massimo di 250€ l’uno. L’importante è che la vendita sia saltuaria, e che i prodotti siano tali da potersi considerare opere artistiche o frutto del proprio ingegno creativo e manualità.

Se si sceglie di acquistare un lettore SumUp la registrazione si può effettuare sul sito ufficiale a questo indirizzo, e si potrà essere operativi in 5 minuti: successivamente, dato che SumUp è un istituto di pagamento autorizzato dalla Financial Conduct Authority (FCA), l’azienda è obbligata a verificare i dati riguardanti la registrazione. Si riceverà quindi un’email dove viene richiesta una scansione del documento d’identità fronte/retro e una prova dell’indirizzo di residenza (bolletta, estratto conto personale o altro); in seguito potrebbero essere richiesti documenti aggiuntivi, come una prova dell’attività che si svolge quali fatture, biglietti da visita, indirizzo del sito web aziendale e/o dei social ad esso connessi. Questa procedura potrebbe sembrare invasiva, ma serve a verificare l’identità e la legittimità del vostro esercizio.

Quale lettore SumUp scegliere

L’azienda propone tre lettori tra cui scegliere, ognuno rivolto verso un particolare tipo di utenza e dotato di caratteristiche tecniche differenti. Si parte dal piccolo e compatto SumUp Air, passando per SumUp 3G e finendo con il modello dotato anche di stampante con carta termica.

SumUp lettori

Il SumUp POS più semplice ed economico è SumUp Air, il quale si integra in modo quasi simbiotico con l’app: senza di essa infatti, non è possibile operare transazioni, dato che il device sfrutta la connessione Wi-Fi o su rete mobile dello smartphone. Con una sola carica si possono effettuare fino a 500 transazioni e costa 29€, anche se spesso lo si può trovare in offerta su Amazon ad un prezzo inferiore.

Evoluzione del SumUp Air è il modello SumUp 3G, il quale può essere utilizzato indipendentemente, anche senza smartphone: si collega infatti tramite connessione Wi-Fi o con la SIM dati mobile inclusa, con collegamento gratuito. Una sola carica permette di elaborare fino a 50 transazioni, e può essere collegata ad una stampante termica compatibile stampare ricevute d’acquisto. Il costo è di 99€.

Infine, SumUp 3G con stampante è il dispositivo più costoso ma anche quello più completo, permettendo di accettare pagamenti e stampare anche le ricevute, il tutto in un unico dispositivo, disponibile al costo di 199€.

SumUp carte accettate e commissioni

Il POS SumUp  accetta le seguenti forme di pagamento:

  • MasterCard
  • Visa
  • Maestro
  • V PAY
  • American Express
  • Diners
  • Discover
  • Union Pay
  • Google Pay
  • Apple Pay
  • Samsung Pay
  • Bancomat
  • Chip&Pin
  • Contactless, anche tramite smartphone

SumUp carte accettate

Tra le SumUp carte accettate figurano i principali circuiti disponibili per gli utenti, oltre che alcune modalità di pagamento contactless tra cui anche quelle da smartphone, con le tre piattaforme più utilizzate pienamente supportate: stiamo parlando di Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay. Anche chi è dotato di Bancomat potrà utilizzare il lettore SumUp per i propri acquisti, per cui commercianti e professionisti hanno davvero una soluzione versatile per i pagamenti elettronici.

Le commissioni SumUp sono fisse ed ammontano all’1,95% del totale della transazione: la convenienza è pero data dal canone zero, in quanto non si paga nulla se non si utilizza il servizio. Nell’ottica di un piccolo negozio o di un libero professionista, o anche di un venditore saltuario, SumUp può rivelarsi conveniente se in generale non si superano i 1000€ di transazioni mensili: a quel punto, per circa 20€ al mese di commissioni, esistono altre alternative da prendere in considerazione.

Esiste anche un comodo sistema di pagamento tramite Link che permette di inviare ai contatti SumUp una richiesta di pagamento: il sistema funziona anche senza aver acquistato un lettore, in quanto tutta la procedura viene effettuata tramite smartphone. Per i pagamenti via Link però viene applicata una commissione più alta del 2,50% sul totale.

SumUp assistenza clienti e numero verde

Purtroppo non esiste un numero verde SumUp da chiamare in caso di problemi, ma il servizio assistenza SumUp permette di contattare tramite chat un operatore pronto a rispondere alle nostre domande. Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 20:00, e il sabato e la domenica dalle ore 9:00 alle ore 18:00; per iniziare una chat con il supporto clienti, clicca qui

Nella SumUp area clienti potremo visualizzare importanti informazioni riguardo l’andamento della nostra attività grazie alla Dashboard, la quale raccoglie un’analisi grafica delle vendite e un elenco dettagliato di tutte le tue transazioni. Inoltre, è possibile gestire gli account dei dipendenti, acquistare lettori e accessori aggiuntivi, invitare amici e molto altro.