Windows on ARM, storia lunga, storia dolente. Oggi però la situazione è diversa, per fortuna. Nonostante Qualcomm abbia provato in ogni modo a far passare lo Snapdragon X Elite come un miracolo, mostrano risultati impensabili per notebook veri e non prototipali, sono stati poi i produttori a fare un gran bel lavoro per creare qualcosa di concreto ed utile per i consumatori.

Questo è il caso del Samsung Galaxy Book4 Edge, una macchina sottile e leggera, che incarna perfettamente quello che dovrebbe essere un Windows on ARM. C’è una durata della batteria da primo della classe, prestazioni di Snapdragon X Elite vere, tangibili e senza sfociare in temperature e rumorosità fuori controllo. Samsung Galaxy Book4 Edge sarà una vera e propria svolta per parecchi consumatori, soprattutto al prezzo che si sta trovando. Ops, questo è uno spoiler.

Samsung Galaxy Book4 Edge design

samsung galaxy book4 edge design

Il design di Galaxy Book4 Edge è moderno e appagante. Il suo disegno sottile, infatti, fa apparire il device ancora più snello di quanto sia realmente ed in combinazione con il peso di 1.55 kg lo rendono particolarmente adatto alla mobilità nonostante le dimensioni da 16″ (disponibile anche in 14″).

La costruzione è impeccabile, con un alluminio massiccio, molto resistente nelle parti più delicate come la scocca che protegge il display. La cerniera risulta fluidissima e stabile, è stata corretta anche la leggera oscillazione del display a forti sollecitazioni sui precedenti Galaxy Book di vecchia generazione. Qui è tutto ristudiato, sia dentro che fuori.

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%

Riguardo al set di porte, l’unico elemento discutibile è la presenza di uno slot per microSD invece di una SD standard. Per tutto il resto, il device offre 2 porte USB-C 4.0, HDMI 2.1 (uscita 4K a 60 hz), USB-A 3.2 e un jack audio, si è coperti per qualsiasi necessità.

Per accedere all’interno, si devono rimuovere quattro viti posizionate sotto i piedini in gomma. Tuttavia, è necessario una certa manualità per accedere all’interno del dispositivo, poiché il pannello inferiore è strettamente integrato nel telaio, come tipico dei notebook Samsung. Come quasi tutti notebook Snap X Elite, anche qui non si può aggiornare nulla, quindi fate attenzione a che configurazione SSD/RAW puntate. In ogni caso ottima la velocità del modulo SSD, oltre 3700 MB/s in lettura e 3500 in scrittura.

samsung galaxy book4 edge porte

Il sistema di dissipazione del calore sembra essere affidato ad una vapor chamber, affiancata da due ventole e due radiatori. Un sistema efficace per mantenere contenuto lo spessore del dispositivo, anche se una soluzione più complessa avrebbe potuto migliorare la gestione del calore del processore Snapdragon X Elite ma attenzione, sulla gestione del calore ci torneremo dopo.

Prima di passare alla parte più importante, il display, vale la pena menzionare alcune caratteristiche aggiuntive: il tasto di accensione è dotato di un sensore di impronte digitali per Windows Hello, mentre la webcam da 1080p offre funzioni di autoframe e diversi effetti abilitati dalla NPU dello Snap X Elite, risultando una webcam molto valida simile in termini di qualità ad una selfie cam di uno smartphone, coadiuvata da un set di microfoni di alta qualità.

Samsung Galaxy Book4 Edge tastiera e trackpad

samsung galaxy book4 edge tastiera

Passando alla tastiera e al trackpad, la situazione è lodevole. Il trackpad merita una menzione particolare: incredibilmente grande, offre un’accuratezza estrema e una scorrevolezza superiore. Uno dei migliori trackpad sul mercato, è un trackpad fisico, c’è il vero feedback tattile ed è fantastico.

Una tastiera di alto livello non può che affiancare un trackpad così notevole. Bisognerà dedicare qualche ora per prendere confidenza con essa, dato il layout denso e la presenza del tastierino numerico. C’è anche il nuovo tasto Copilot ma della diatriba AI ne parleremo dopo. Tuttavia, si tratta di una tastiera eccellente: i tasti hanno una porosità adeguata, il rimbalzo è piacevole, la corsa è confortevole e la stabilità è ai massimi livelli. La retroilluminazione è precisa, Samsung ormai è al vertice per la combo tastiera e trackpad.

Samsung Galaxy Book4 Edge display e audio

samsung galaxy book4 edge display

Il display Dynamic AMOLED 2X a 10 bit di Samsung vale sempre il prezzo del biglietto, è uno step in più rispetto ai Book di precedente generazione anche grazie alla presenza di un nuovo trattamento antiriflesso. Continuiamo ad esaminare numerosi pannelli OLED integrati in notebook, nessuno si avvicina alla qualità di questo, sia per precisione di montaggio che per uniformità di integrazione.

Dal punto di vista tecnico, su Book4 Edge c’è un ampio schermo da 16″ in formato 16:10 con cornici ridotte e angoli arrotondati molto eleganti. La risoluzione è di 3K (2880×1800 pixel) con un refresh rate di 120 Hz. Il dispositivo include un sensore di luminosità automatica e supporta il True Tone. Book4 Edge è disponibile anche in 14″.

Inutile sottolineare che il display copre ampiamente tutti gli spazi colore, raggiungendo e superando il 98-99% di copertura dovunque, addirittura il 120% di DCI-P3. Attraverso le impostazioni Samsung, è possibile selezionare il profilo colore più adatto alle proprie esigenze. Il display supporta lo standard VESA DisplayHDR500 True Black 1.1 e, nonostante sia un OLED, offre una luminosità più che apprezzabile, con oltre 500 nit di picco, particolarmente evidenti durante la visualizzazione di contenuti HDR.

Il Book4 Edge è dotato di quattro speaker AKG, due woofer max 5 W e due tweeter da 2 W, che producono un suono potente con un volume massimo notevolmente elevato, una dinamica apprezzabile, un suono deciso, alti ottimi, bassi ritmati e medi più che presenti. dal punto di vista multimediale, Samsung è una sicurezza.

Samsung Galaxy Book4 Edge scheda tecnica

Ecco la scheda tecnica del Samsung Galaxy Book4 Edge in prova:

  • Processore Snapdragon X Elite 80-100
  • GPU Adreno
  • Hexagon NPU
  • 16 GB RAM LPDDR5X 6400 MHz
  • 1 TB eUFS
  • Display OLED 16″ 3K 120 Hz
  • 4 speaker
  • Wi-Fi 7
  • Bluetooth 5.3
  • 2 USB-C 4
  • 1 USB 3.2
  • 1 Micro SD
  • Jack audio 3,5 mm combo
  • Batteria 61.8 Wh
  • Sensore impronte digitali

Samsung Galaxy Book4 Edge prestazioni

samsung galaxy book4 edge utilizzo

Ma arriviamo al dunque: le prestazioni del Samsung Galaxy Book4 Edge sono all’altezza delle aspettative? La risposta è sì, anche se non rappresentano quel miracolo decantato da Qualcomm, offrono comunque un livello notevole, specialmente sotto il profilo della CPU.

I benchmark forniscono solo una parte della verità riguardo alle prestazioni dello Snapdragon X Elite, poiché i risultati possono variare significativamente in base a come si imposta il profilo prestazioni del dispositivo. Questo Book4 Edge è molto flessibile, può essere utilizzato con i settings stock che limitano un po’ le prestazioni per beneficiare la batteria, oppure attraverso una riga di comando si può sbloccare completamente lo Snap X Elite e farlo andare al massimo per raggiungere risultati importanti nei benchmark.

In ogni caso, la parte più riuscita del SoC è indubbiamente la CPU. Nei benchmark, la CPU spinge al massimo per impressionare, anche a costo di temperature e consumi più elevati (con il profilo massime prestazioni, il profilo consigliato è quello equilibrato). Tuttavia, nell’uso quotidiano, la CPU si comporta in maniera molto più docile, mantenendo temperature e consumi sotto controllo.

Qualche benchmark di esempio, giusto per un riferimento:

Recensione Samsung Galaxy Book4 Edge: la vera essenza dello Snapdragon X Elite 4

Per fare un confronto, in termini di pura potenza della CPU, Qualcomm riesce a pareggiare le prestazioni di Intel, AMD e Apple: in alcuni scenari supera i concorrenti, in altri si piazza leggermente dietro, ma nel complesso si mantiene su livelli comparabili. Il punto debole del SoC è la GPU, che risulta inferiore rispetto alle soluzioni concorrenti presenti sul mercato. Nonostante ciò, la GPU è comunque in grado di gestire le attività quotidiane più comuni e di far partire qualche gioco non troppo impegnativo.

Invece, la NPU (Neural Processing Unit) per l’intelligenza artificiale è un punto di forza significativo, offrendo prestazioni davvero elevate. Tuttavia, gli scenari di utilizzo attuali sono ancora limitati e non la si vedrà spesso entrare in azione. Quando accade, però, il miglioramento delle prestazioni è notevole.

Recensione Samsung Galaxy Book4 Edge: la vera essenza dello Snapdragon X Elite 5

Analizzando il comportamento termico del SoC, possiamo affermare che lo Snapdragon X Elite non scalda mai eccessivamente. Durante le operazioni lavorative reali, le temperature si mantengono intorno ai 70 gradi scarsi su questo Book4 Edge, è un ottimo risultato. Le temperature diventano problematiche (oltre 90°) solo quando si sfruttano tutti i 12 core della CPU al massimo, ma questo è un caso limite nei benchmark e nella vita reale è improbabile sfruttare la CPU al 100%.

Infine, l’unico caso in cui si notano differenze di prestazioni evidenti tra l’utilizzo a batteria e collegato all’alimentatore si verifica quando si utilizzano tutti i 12 core della CPU al massimo. In pratica, se non si caricano al massimo i 12 core, la differenza di prestazioni è quasi impercettibile e praticamente inesistente se si utilizza anche la GPU. Tuttavia, nei benchmark, sfruttando tutti i core al 100%, si può riscontrare uno scarto di prestazioni fino al 15%, ma nella vita quotidiana è difficile raggiungere tali condizioni.

Se i numeri ed i benchmark non sono il vostro pane quotidiano, ecco una riassunto di come va il Samsung Galaxy Book4 Edge con Snapdragon X Elite. Offre prestazioni validissime per la vita di tutti i giorni, è un notebook velocissimo e decisamente silenzioso, le ventole non si fanno sentire se non in situazioni di forte stress e benchmark ma nulla a che vedere con macchine x86 con Intel o AMD. Il vero punto di svolta è l’autonomia ed il consumo in standby ma ne parleremo subito dopo un piccolo accenno ad una questione controversa, l’AI.

Samsung Galaxy Book4 Edge AI ed ecosistema

samsung galaxy book4 edge copilot

È doveroso aprire una parentesi sulle numerose ottimizzazioni per l’ecosistema Samsung, che includono connessione rapida per cuffie e smartphone, display esteso su tablet, QuickShare per lo scambio di file, Samsung Flow, mirroring dello schermo dello smartphone, SmartThings, Samsung Pass e tutte le impostazioni di Samsung. Le funzionalità smart di Galaxy AI, come Cerchia e Cerca, Assistente Note e Assistente Chat possono essere sfruttate anche su Book4 Edge tramite mirroring dello smartphone. L’integrazione nell’ecosistema Samsung è totale, semplice, nativa e ben gestita. Si tratta di un notevole passo avanti nella semplificazione di tutte quelle funzioni che Windows sta solo ora cercando di implementare, ma con risultati non entusiasmanti.

Così come poco entusiasmanti le funzionalità AI di Windows. La tastiera dispone di un nuovo tasto AI dedicato, che permette l’accesso diretto a Copilot in Windows ma si apre solo una versione web di Copilot che non permette nemmeno di fare uno screenshot su richiesta. Presente, inoltre, la funzione Cocreator in paint che trasforma una bozza di disegno in un qualcosa di vagamente artistico mixando la bozza al prompt per l’AI ma i risultati anche qui sono poco entusiasmanti. La funzione Live Captions offre traduzioni AI in tempo reale durante le riunioni online o la riproduzione di video, convertendo le conversazioni in sottotitoli nella lingua desiderata, funziona bene ma non è breaking.

In più, forse è meglio così, non c’è nessuna traccia di Recall. Microsoft ha ritirato a tempo indeterminato la funzionalità annunciata qualche mese fa per ragioni legate alla privacy. Insomma, il quadro è questo: quello che è di Samsung c’è e funziona bene, quello che è di Microsoft, in particolare l’AI, al momento, non c’è. Se domani cambierà qualcosa, saremo i primi felici.

Samsung Galaxy Book4 Edge autonomiasamsung galaxy book4 edge autonomia

La batteria di Book4 Edge è da 61.8 Wh, l’autonomia è ottima. Soprattutto se utilizzato in modalità “prestazioni equilibrate”, la durata della batteria è assolutamente il punto di forza di Book4 Edge ed in linea con quanto dichiarato da Samsung stessa, variando leggermente in base all’uso individuale. È possibile ottenere più di 16 ore di utilizzo quotidiano, sono tantissime ore di utilizzo per una macchina Windows. Ulteriore plus è il consumo in stand-by.

Potete lasciare il notebook in stand-by durante la notte e trovarlo la mattina seguente con solo l’1% o al massimo il 2% di batteria in meno, anche dopo molte ore. Questo è un vero vantaggio, unito alla funzione always-on che consente di aprire il notebook e trovarlo immediatamente pronto all’uso. Finite di lavorare, lasciate tante app aperte, chiudete il notebook e tempo dopo trovate tutto come lasciato con un drop insignificante di batteria. Certo, se spinto al massimo, i consumi e le temperature aumentano ma per l’85% degli scenari d’uso quotidiano, Samsung Galaxy Book4 Edge offre prestazioni affidabili e un’efficienza energetica notevole. In più si carica con un semplicissimo adattatore USB-C come quello di uno smartphone (65W).

Samsung Galaxy Book4 Edge conclusioni

samsung galaxy book4 edge ttt recensione

Samsung ha fatto i compiti a casa, ha capito che lo Snapdragon X Elite non è una piattaforma per pro user, per quel tipo di utente lì ci sono i Galaxy Book della linea Ultra con schede video NVIDIA RTX. Ha studiato una macchina leggera, sottile, costruita benissimo ed ha concentrato lo Snapdragon X Elite su quello che gli riesce meglio: ottime prestazioni quotidiane e durata della batteria inarrivabile per gli altri notebook Windows.

Poi Samsung fa la Samsung e mette una pezza alle mancanze di Microsoft, lo fa da sempre. Anche il Galaxy Book4 Edge entra nel gran ecosistema Galaxy, è tutto interconnesso, c’è workflow di continuità tra smartphone, cuffie, tablet e pc. Samsung fa la Samsung anche con l’hardware, display al vertice, audio di qualità e tastiera e trackpad per una produttività spinta.

Samsung con Galaxy Book4 Edge ha create un notebook a misura precisa d’utente. Ottime prestazioni in daily use e autonomia fuori scala, sempre always on. La misura precisa d’utente c’è anche nel prezzo e nello street price, perché con le offerte che ci sono state nel nostro canale Telegram è stato possibile portarsi a casa un Book4 Edge a 699 Euro. Per quel prezzo lì, rispetto ai 1699 Euro di partenza sul listino, non c’è discorso su Windows on ARM che regga.

Samsung Galaxy Book4 Edge è un notebook vero, pensato bene, che fa quello che promette. Qualcomm e Microsoft dovrebbero prendere spunto, studiare sul serio, non fare un riassuntino tramite AI. Perdonate la severità ma se oggi Windows on ARM è realtà, lo si deve ai produttori, come Samsung, che hanno messo in piedi macchie pronte, senza false promesse.

Continua ad approfondire i notebook:

Potrebbe interessarti la nostra selezione dei migliori notebook divisi per fascia di prezzo, sempre aggiornata ogni mese. Manualmente.