Acer ConceptD 7 recensione

C’è una piccola nicchia di mercato che necessita della potenza di uno dei migliori notebook gaming senza però il display ad alto refresh rate, un design fin troppo aggressivo e Led RGB dovunque. Acer ConceptD 7 copre quella fascia di mercato e fa di più, riesce a mettere a disposizione tantissima potenza bruta in un corpo elegante, abbastanza sottile e leggero e con un display adeguatamente calibrato per i professionisti della produzione di contenuti.

Un desktop replacement da portare ovunque senza preoccuparsi di dare troppo fastidio grazie al rumore contenuto delle ventole, ConceptD 7 mostra i muscoli in qualsiasi operazione ma lo fa senza mettersi in mostra, senza risultare fuori luogo.

Acer ConceptD 7 design

Acer ConceptD 7

Mettiamola così, creare un notebook elegante con un display 4K certificato Pantone, un processore Intel Core i7, una scheda video GeForce RTX 2080 Max-Q e ben tre ventole, non è proprio semplicissimo ma Acer ci è riuscita. ConceptD 7 ha uno spessore di circa 17 mm, pesa circa 2 kg e non rinuncia ad una serie di attenzioni ai dettagli non di poco conto.

La costruzione è in alluminio ma con una lavorazione ruvida in grado di rendere ancora più piacevoli le linee di questo notebook, la colorazione bianca aiuta tantissimo ad accentuare quel look sobrio e adatto a qualsiasi contesto lavorativo e non. Poi ci sono i dettagli e quelli fanno la differenza. La retroilluminazione della tastiera è di un arancione caldo, è un piacere da osservare ed è una goduria per lavorare di notte, quando anche una illuminazione fredda della tastiera può affaticare gli occhi. ConceptD 7 si apre con una sola mano, fattore già significante della buonissima costruzione di questo notebook ma c’è di più, l’inclinazione del display si spinge fino a 180° ed in alcuni frangenti può essere una cosa utilissima.

Acer ConceptD 7 design

Il set di porte a disposizione è completissimo, oltre alla porta di ricarica proprietaria, sono presenti: 3 USB 3.1, 1 Mini DisplayPort, 1 HDMI, 1 USB-C, 1 ingresso jack, 1 ingresso microfono, 1 Killer Ethernet, 1 K-Lock. Purtroppo manca uno slot di ingresso SD e se c’è da segnalare un’altra mancanza di questo ConceptD 7 è sicuramente un security lock per la webcam. Forse poteva essere inserito anche un lettore di impronte digitali.

In ogni caso la costruzione di questo notebook resta impressionante, è solido, massiccio ma comunque portatile e non troppo ingombrante considerando l’hardware a disposizione. Per contenere il peso si è sacrificata la rigidità del display, sotto pressione flette leggermente ma Acer ha dovuto giocare con il design e la progettazione interna di questo notebook per trovare l’equilibrio perfetto.

In fondo ci è riuscita alla grande perché, sebbene la scheda madre sia montata al contrario e per sostituire RAM ed SSD c’è bisogno di smontarla tutta, il sistema di raffreddamento a tre ventole e heat pipe è fantastico ed è assolutamente in grado di gestire tutto il calore prodotto da una base hardware del genere.

Acer ConceptD 7

Chiaro, è comunque un notebook grande, le linee non sono curve come gli ultrabook legati al lifestyle ma sono ancora nette e derivate dal mondo gaming però grazie a dei piccoli dettagli, Acer ConceptD 7 riesce ad essere molto piacevole da osservare, molto comodo da trasportare e utilizzare e soprattutto prova in ogni modo a nascondere i suoi muscoli sotto una veste pulita e discreta.

Acer ConceptD 7 tastiera e trackpad

Acer ConceptD 7 tastiera

La tastiera è fantastica, senza se e senza ma. La retroilluminazione calda è un colpo di genio, oltre a donare un look molto rilassante è un piacere da utilizzare di notte quando la vista può affaticarsi facilmente. Scrivere testi lunghi con questo Acer ConceptD 7 è talmente piacevole che invoglia a scrivere di più, il merito è anche del tanto spazio dedicato ai polsi.

I tasti sono molto ben distanziati, la loro costruzione è stabile, il materiale utilizzato è poroso il giusto per permettere un buon grip sul singolo tasto. La battitura veloce è garantita dalla corsa decisa e intensa, anche la stabilità della tastiera contribuisce a rendere la digitazione sicura e indolore, è possibile colpire anche approssimativamente i tasti e riuscire comunque a portare a casa il lavoro. Il rimbalzo è rapido, la pressione da effettuare non è eccessiva, tutto questo è un bene sia per chi ama giocare, sia per chi deve produrre ed utilizzare le combinazioni di tasti. Acer ha studiato una tastiera talmente precisa da stimolare la produttività.

Se la tastiera è in grado di creare dipendenza, il trackpad decisamente no. Sia chiaro, non è un cattivo trackpad, è preciso e molto scorrevole ma per le qualità complessive di questo notebook poteva essere ancora più preciso e ancora più scorrevole. Il click è buono ma le dimensioni complessive sono un po’ sacrificate per avere dei poggiapolsi spaziosi. Chiaramente una macchina del genere votata alla produttività spinta necessità di un mouse esterno, se il trackpad non è al vertice della categoria, in questo caso è un contro molto più facile da accettare.

Acer ConceptD 7 display e audio

Acer ConceptD 7 display 4K

Acer definisce il suo display “una tela perfetta”, mai accostamento fu più indovinato. Il display dai bordi discretamente ridotti ha una diagonale da 15,6” in 16:9 con tecnologia IPS con antiriflesso e risoluzione 4K 3840×2160 pixel. Non sono questi numeri a strappare il titolo di “tela perfetta” ma la copertura del 100% dello spazio colore AdobeRGB, la validazione PANTONE Matching System ed un Delta E <2.

Il display è prodotto da AU Optronics ed oggettivamente è un pannello esente da difetti, nemmeno quelli strutturali come backlight bleeding e ghosting. Sulla carta l’appellativo di “tela perfetta” è giusto mentre dal vivo, utilizzando Acer ConceptD 7 ,si intuisce perché Acer lo ha definito proprio una tela.

Grazie alla risoluzione 4K su un 15,6″ la densità di pixel è altissima ed anche Windows 10 sembrerà più ricco di dettagli. Il certificato PANTONE con il Detla E <2 permette a qualsiasi content creators di potersi sentire al sicuro anche in mobilità dove le calibrazioni dei monitor dei notebook non riescono sempre ad assicurare la giusta fedeltà cromatica per i progetti più accurati. Anche la copertura del 100% AdobeRGB permette ai professionisti di poter agire in totale sicurezza in questo determinato spazio colore.

Quindi sì, è una tela perfetta per i professionisti dell’immagine, perché ha bisogno di assoluta precisione in mobilità. Editare RAW di grandi dimensioni su Lightroom e Photoshop è assolutamente un piacere, così come poter lavorare su Premiere Pro con tutte le LUT osservate proprio come sono state pensate. Con tutta quella potenza grafica derivata dalla scheda RTX 2080 Max-Q anche i professionisti della modellazione in 3D saranno assolutamente soddisfatti di poter mixare i materiali con la precisione del display di ConceptD 7.

Chiaro, non c’è un refresh rate alto per chi ama giocare ma non è il target di questo notebook anche se, spoiler, il gaming è un altro punto forte di questo ConceptD 7. Questo display è perfetto per produrre ed è altrettanto valido per consumare contenuti su Netflix, Prime Video o YouTube grazie alla calibrazione del pannello si riuscirà a godere dei video alla massima qualità con una visione quanto più fedele all’originale. Sono finezze, alla maggior parte dei consumatori basterà avere una risoluzione 4K ed apprezzare i dettagli ma un professionista sarà sicuramente interessato a scoprire ogni sfumature di colore delle produzioni più riuscite sulle piattaforme di streaming.

Pareggiare l’eccellenza del display era davvero difficile ed infatti la sezione audio di Acer ConceptD 7 non riesce a tenere il passo. Essere sotto l’eccellenza del display è comunque un buon risultato per la sezione audio di questo notebook. L’audio può essere equalizzato attraverso il tool integrato MaxxAudio in grado di esaltare anche i bassi con MaxxBass. Il suono surround emesso a 360° è molto pulito, ricco di alti squillanti, bassi presenti e medi corposi, il volume non è altissimo ma comunque in grado di accompagnare alla grande qualsiasi serie tv e di apprezzare al meglio il sound design di ogni gioco. Chi lavora e produce suono sarà felice di vedere il doppio ingresso indipendente per le cuffie e per il microfono, una marcia in più anche per chi fa streaming live.

Acer ConceptD 7 scheda tecnica

Acer ConceptD 7 scheda tecnica

Acer ConceptD 7 non è stato ancora aggiornato alla decima generazione di processori Intel, il Core i7 è di nona generazione ma è della serie H la serie da ben 45 W di TDP con 6 core e 12 thread, la potenza non manca di certo. Nel modello in prova la scheda video è recente, recentissima con la NVIDIA GeForce RTX 2080 Max-Q con 8 GB di RAM dedicata. Ecco le specifiche tecniche di Acer ConceptD 7:

  • Processore Intel Core i7-9750H 2,6 GHz
  • RTX 2080 Max-Q
  • 32 GB RAM DDR4 2666 MHz
  • 1 TB PCIe SSD (2 in RAID 0)
  • Display 15,6″, 4K 16:9 IPS Pantone
  • 2 speakers
  • 1 Killer Ethernet
  • 1 USB-C, 3 USB-A 3.1
  • 1 HDMI
  • 1 Mini DisplayPort
  • Jack audio 3,5 mm
  • Ingresso microfono
  • K-Lock
  • Batteria 82 Wh

ConceptD 7 è disponibile in quattro configurazioni, tutte con il processore Core i7 ma con differenze sulla scheda video, la RAM ed il modulo SSD. La versione base parte con RTX 2060 con 6 GB di RAM dedicata, 16 GB di RAM e 512 di SSD. Salendo di configurazione raddoppiano RAM e SSD e cambia la scheda video arrivando fino ad una RTX Quadro 5000 con 16 GB di RAM dedicata.

Acer ConceptD 7 prestazioni

Acer ConceptD 7 prestazioni

Acer ConceptD 7 è un desktop replacement, le sue prestazioni parlano chiaro. Certo, molti potrebbero semplicemente fermarsi alla scheda tecnica, valutarla ed aspettarsi delle prestazioni high end solo per la presenza del Core i7, della RTX 2080 Max-Q e dei 32 GB di RAM. Normale, normalissimo aspettarsi delle prestazioni eccezionali da quella scheda tecnica ma ConceptD 7 riesce a fare anche meglio.

Acer non ha solo preso le migliori componenti in circolazione, ha ottimizzato ConceptD 7 alla grande con una costruzione interna di primo livello. La gestione del calore permette a questo notebook di essere sempre silenzioso e particolarmente freddo durante le operazioni basilari, facendo un tipo di utilizzo misto di operazioni quotidiane anche particolarmente spinte, Acer ConceptD 7 resterà effettivamente freddo e con un rumore prodotto decisamente basso. La sorpresa però arriva dalla gestione del calore quando lo si stressa al massimo, ammesso che ci si riesca.

Sotto forte stress Acer ConceptD 7 riesce a mantenere sempre le temperature su 97° con il sistema a tripla ventola e 5 heat pipe che smaltisce alla grande il calore prodotto. In sessioni particolarmente prolungate il calore sulla scocca si sente ma non è mai eccessivo se non sulla back cover del notebook, una zona che non verrà praticamente mai a contatto con le mani. La frequenza di 4,5 GHz in Turbo Boost non può essere mantenuta a lungo, un po’ di thermal throttling c’è ma è votato solo ad abbassare la frequenza senza creare un drain prestazionale. Per intenderci, si nota il calo delle frequenze solo dai grafici e non dalle prestazioni reali che restano costanti per tutta la sessione di lavoro.

Acer ConceptD 7 è una macchina pensata per i veri professionisti e provare a metterla alle strette con 3ds Max  con real time Ray Tracing e non perdere un colpo nella piacevolezza di utilizzo è davvero una goduria. I lavori in 3D ed in 2D sono addirittura certificati ISV, Acer assicura le massime prestazioni con i software della linea Adobe, Autodesk, KeyShot, PTC, Altair e Ansys.

Parliamoci chiaro, ConceptD 7 è la macchina perfetta per dare una vera e propria marcia in più al proprio lavoro in ambito professionale. Non ha praticamente nulla che non vada, il modulo SSD NVMe PCIe di Western Digital è in grado di stare al passo delle componenti con velocità che si attestano sempre su valori di 3280 MB/s in lettura e 2800 MB/s in scrittura, le connessioni sono al top con i moduli Killer e pieno supporto al Wi-Fi 6, il rumore prodotto dalle ventole è ampiamente accettabile ed in più, dopo aver lavorato, il gaming è garantito.

Si perché se si vuole staccare da lavoro, ConceptD 7 è assolutamente in grado di essere un notebook gaming di altissimo profilo anche senza un refresh rate elevato per il display. Giocare in 4K con il Ray Tracing attivo è una goduria per gli occhi, fare una sessione di Call of Duty Warzone con Ray Tracing al massimo della risoluzione ed avere una giocabilità assicurata dal frame rate mai sotto i 25 fps con picchi fino a 55 è un plus che poche macchine in circolazione si possono permettere. La RTX 2080 Max-Q è in grado di eseguire tutti i titoli più moderni con dettagli e risoluzioni su alti settaggi, tripla A compresi.

Parlare di ambienti, di operazioni dove questo ConceptD 7 può fare meglio è superfluo, è un notebook Acer senza compromessi da dover accettare. Si può fare di tutto senza rinunce, senza tempi di attesa e senza dover sopportare temperature troppo elevate e rumore delle ventole insopportabile. Il tutto in una chiave estetica piacevole, con una tastiera precisa ed un display da primo della classe.

Acer ConceptD 7 benchmark

Prestazioni del genere non potevano che trovare una grande conferma nei benchmark, sia quelli classici che quelli di vita reale. Proprio nei benchmark quotidiani, quelli con i programmi di video editing più conosciuti, Acer ConceptD 7 ha stupito con la solita conversione di un file 4K (1 GB) in FullHD con Handbrake, la conversione è durata 4 minuti e 5 secondi, un gran impressionante. Come di norma ci siamo spinti oltre ed abbiamo provato a metterlo alle corde con un montaggio con Premiere Pro di un file raw 8K girato da una camera professionale RED, il video dalla durata di 13 secondi è stato esportato in 4K H.264 in 29 secondi netti senza reali incertezze nel montaggio in live view, il merito è sicuramente della scheda grafica RTX 2080 Max-Q che viene finalmente sfruttata da Premiere Pro.

Assolutamente fluidissima la situazione con un montaggio in 4K, per la stessa lunghezza del filmato un file 4K è stato esportato in 14 secondi, un risultato da record. Sotto eccessivo stress ovviamente partono le ventole, incredibilmente il rumore prodotto è contenuto anche in questo caso. Le temperature di CPU e GPU salgono senza mai creare un reale fastidio di percezione di calore, sebbene si arrivi anche a picchi di 97° su core. In ogni caso, anche i benchmark più conosciuti hanno restituito dei risultati in linea con le aspettative di questo Acer ConceptD 7. Ecco i risultati di 3DMark, PCMark, CrystalDiskMark, Cinebench, Blender e Geekbench:

Acer ConceptD 7 software

Acer ConceptD 7software

Acer ha snellito molto la sua proposta software su Windows 10 ed ha fatto benissimo. Oltre a qualche link rapido al sito ufficiale ed un veloce accesso allo stato della garanzia, Acer inserisce il Care Center per aggiornare velocemente i driver e gestire le applicazioni in avvio automatico all’accensione ed in più è anche possibile fare una verifica veloce del corretto funzionamento di alcune componenti hardware.

Altro tool molto comodo è il ConceptD Palette che permette di cambiare velocemente lo spazio colore da far visualizzare al monitor, consente di gestire le varie equalizzazioni audio ed ha alcune funzioni di monitoraggio per CPU, GPU ed il sistema in generale. Le aggiunte di Acer non sono assolutamente invasive e riescono a dare quel valore aggiunto in più che su una macchina del genere è sempre richiesto. Per tutto il resto c’è il centro di controllo per il Wi-Fi e la porta Ethernet Killer, c’è la suite di NVIDIA per ottimizzare le prestazioni della RTX 2080 Max-Q e poco altro.

Ad onor del vero, Acer con la serie ConceptD regala ben tre mesi di Adobe Creative Cloud. Per riscattare i tre mesi gratuiti di abbonamento sarà necessario registrare il prodotto sul sito Acer per poter ricevere il codice da inserire sul sito Adobe. Per un notebook votato ai professionisti ed ai content creators è davvero un bel omaggio.

Acer ConceptD 7 autonomia

Acer ConceptD 7 autonomia

Sfortunatamente, come per tutti i notebook con questa potenza hardware l’autonomia non è il punto forte, è normale. La capacità della batteria è da 84 Wh (5500 mAh @ 15.2 V) e può essere ricaricata in maniera abbastanza rapida grazie al potente alimentatore (180 W) proprietario di dimensioni importanti. In 30 minuti l’alimentatore riesce a ricaricare poco meno del 30%.

Ad onor del vero fino a qualche anno fa con questa tipologia di notebook non si poteva chiudere nemmeno qualche ora di utilizzo mentre Acer ConceptD 7 riesce a portare a casa tra le 4 e le 6 ore di utilizzo misto abbastanza leggero. In particolare con una luminosità del 70% ed un volume audio impostato al 60% Acer ConceptD 7 raggiunge questi risultati di autonomia reale:

  • Riproduzione streaming 4K Amazon Prime Video: 5 ore circa
  • Lavoro in Chrome 5 tab + Youtube in background: 4 ore e 30 minuti circa
  • Utilizzo Photoshop: 4 ore circa
  • Utilizzo offline con Word: 6 ore circa
  • Utilizzo gaming: 1 ora e 30 minuti circa

Chiaramente è un notebook da utilizzare con l’alimentatore sempre a portata per spingere al massimo CPU e GPU ma il content creators potrà contare di circa 2 orette scarse a pieno carico. Tutta quella potenza hardware si paga, è difficile fare di più.

Acer ConceptD 7 conclusioni

Acer ConceptD 7 recensione

Acer ha sviluppato una macchina fantastica, c’è poco da dire. Qualcuno potrebbe obiettare che con una base hardware del genere è difficile sbagliare ed è un discorso condivisibile ma Acer ha portato l’esperienza complessiva offerta da ConceptD 7 al livello successivo. La costruzione interna permette una gestione delle temperature notevole, la combo RTX 2080 Max-Q e Core i7 della serie H permette di sprigionare tanta potenza e di mantenerla costante nelle sessioni, il tutto con un rumore prodotto dalle ventole accettabilissimo.

Il display è talmente preciso, la risoluzione è talmente alta che non servirà un monitor esterno ed in ogni caso, è molto probabile che il monitor esterno non sia accurato e calibrato come questo 4K certificato Pantone. Avere a disposizione per la mobilità un display del genere regala un bel boost di produttività non indifferente soprattutto al professionista esigente. Anche la tastiera è un valore aggiunto da tenere in forte considerazione, è precisissima, rapida e dal sound soddisfacente.

Chiaro, il prezzo è alto e non è per tutti ma se si vuole fare il gioco dell’addizione ci si rende conto che le singole componenti costano, costano tanto. Acer ConceptD 7 non è solo la somma delle sue specifiche tecniche, è la somma dell’esperienza di Acer nel campo notebook high end tradotta per un consumatore diverso dal gamer, un consumatore professionista che vede in questa macchina un vero investimento per migliorare il flusso di lavoro. Con una macchina del genere non si scherza, si lavora duro sebbene abbia notevoli doti anche come notebook gaming e come centro multimediale per l’intrattenimento.

Non è perfetto, ha qualcosa che può essere migliorato. Comprensibile la scelta di un telaio leggero per la copertura del display ma flette un po’ troppo, anche il touchpad non convince del tutto ma di fronte alle prestazioni che Acer ConceptD 7 è in grado di offrire, tutto viene messo in secondo piano a cuor leggero.

Che si lavori a due o a tre dimensioni, che si attivi il Ray Tracing in tempo reale, che si utilizzi un secondo monitor esterno o che si spinga al massimo il processore, poco importa, Acer ConceptD 7 darà sempre il massimo senza subire un colpo. Davvero difficile metterlo alle strette e per essere una workstation che vuole assomigliare sempre di più ad un notebook tradizionale non è una cosa scontata.

Acer ConceptD 7 è consigliato ai professionisti, a tutti quelli che spendono tantissime ore con Photoshop, Premiere Pro, 3ds Max, Ansys e chi più ne ha più ne metta. La cifra richiesta non è bassa ma quando si parla di lavoro, è necessario puntare alla massima efficienza. Resta consigliato anche per tutti gli altri, per chi cerca semplicemente una macchina da gaming dal design pulito oppure per chi cerca il massimo della potenza in mobilità ma in quel caso c’è da superare l’ostacolo del prezzo alto.

Scatti realizzati con Canon EOS M6 Mark II – Acquista su Amazon