Windows 11

Il PC è così lento da spingerti a volerlo gettare dalla finestra? O, più semplicemente, hai un computer datato e vorresti provare a dargli una svecchiata, posticipando in questo modo l’esborso economico per l’acquisto di uno nuovo. Abbiamo indovinato? Se sì, la nostra guida completa sulla ottimizzazione di Windows 11 ti tornerà molto utile per risolvere il problema.

Infatti, in questo articolo illustreremo quali sono i migliori modi per ottimizzare Windows 11, sia agendo di persona su determinate impostazioni del sistema sia in automatico attraverso l’installazione di alcuni programmi (per ciascuno dei quali forniremo una descrizione con le funzionalità più importanti). Iniziamo subito!

Potrebbe interessarti: Come attivare Windows 11

Migliori programmi per ottimizzare Windows 11

Ashampoo WinOptimizer Free

Ashampoo WinOptimizer è uno dei migliori programmi gratuiti in circolazione per chi è interessato alla ottimizzazione del PC con a bordo Windows 11 come sistema operativo. Si chiama così perché promette di pulire Windows come appunto uno shampoo. Infatti, da una parte elimina i file obsoleti, disattiva il caricamento di servizi non necessari all’avvio e ripulisce la cache dei browser. Dall’altra parte, invece, cancella le voci di registro non più necessarie, ottimizza le impostazioni di sistema e sicurezza, oltre a monitorare la presenza di eventuali collegamenti non funzionanti.

La versione completa gratuita si chiama Ashampoo WinOptimizer Free ed è disponibile sul sito ufficiale dell’azienda tedesca Ashampoo. Esistono anche altre versioni a pagamento, con un numero di strumenti maggiore e funzionalità più avanzate, ma nella quasi totalità dei casi l’utilizzo del software gratuito sarà più che sufficiente.

Link download Ashampoo WinOptimizer Free

CCleaner

Se Ashampoo non è sicuramente un nome di cui hai sentito parlare spesso in rete, lo stesso non si può dire per CCleaner, che al contrario è uno dei programmi più conosciuti, anche dai cosiddetti “non addetti ai lavori”. Noto soprattutto come strumento per cancellare file inutili e recuperare così preziosi MB/GB nello spazio di archiviazione, il programma realizzato dalla società Piriform consente inoltre di velocizzare Windows 11 grazie all’eliminazione delle impostazioni obsolete presenti nel registro di sistema. E tutto questo lo fa a portata di un clic, letteralmente. Proprio per la sua immediatezza e semplicità, non ci sorprendiamo che sia uno degli strumenti più gettonati tra i neofiti.

Un altro punto di forza di CCleaner sta nell’offrire a titolo gratuito tutte le funzioni che lo hanno reso così popolare nel mondo online. Volendo essere pignoli, comunque, esiste anche una versione a pagamento: si chiama CCleaner Professional e come opzioni extra offre una pulizia pulizia più approfondita del sistema, la verifica in tempo reale dei file obsoleti e gli aggiornamenti automatici.

Link download CCleaner

IObit Advanced SystemCare Free

Chiusa la parentesi CCleaner, introduciamo un altro programma altrettanto valido ma che – almeno qui da noi in Italia – non ha la stessa popolarità del software di Pireform. Come avrai letto nel titolo qui sopra, stiamo parlando di Advanced SystemCare Free della società IObit. Non è un caso che nel mondo lo abbiano scelto già oltre 250 milioni di persone per migliorare le prestazioni di Windows, guadagnandosi innumerevoli citazioni su autorevoli riviste specializzate (da oggi si aggiunge anche la nostra!). Il segreto? Tutto quello che promette di fare lo esegue in modo egregio, passando dalle parole ai fatti con un clic: cancella file temporanei, registri di sistema e cache degli aggiornamenti, inoltre disattiva i processi superflui all’avvio, rendendo il PC sensibilmente più veloce a lavoro concluso.

Anche Advanced SystemCare Free ha una versione più completa, ma a pagamento: il nome è lo stesso, cambia soltanto la parola Free sostituita con Pro, a indicare il passaggio da un programma basico a uno professionale. Ti stai domandando se vale la pena passare alla versione Pro? Tendenzialmente rispondiamo di no, dal momento che non ci sono vantaggi significativi se l’obiettivo è esclusivamente quello di ottimizzare Windows.

Link download IObit Advanced SystemCare Free

Glary Utilities

Prima di presentare uno script che sembra in grado di fare autentici miracoli, concludiamo la nostra lista dei migliori programmi per ottimizzare Windows 11 con Glary Utilities, secondo per fama alle spalle soltanto di CCleaner. A questo proposito, la società dichiara 40 milioni di clienti a livello globale. Ecco un breve elenco di tutte le sue funzioni più utili, di cui il sistema beneficerà all’istante una volta portate a termine con successo:

  • pulizia registro
  • riparazione collegamenti
  • rimozione spyware
  • riparazione disco
  • eliminazione cookie
  • pulizia file temporanei
  • gestione esecuzioni automatiche

In più Glary Utilities provvede a eliminare le cartelle vuote e i file duplicati, oltre a gestire il processo di disinstallazione dei software inutilizzati. A conti fatti, sono le stesse funzionalità offerte gratuitamente anche dagli altri software citati qui sopra. Se, per qualsiasi ragione, fossi interessato a uno strumento più avanzato, puoi sempre rivolgerti a Glary Utilities Pro, che a differenza della versione free implementa il controllo in tempo reale del sistema, introduce oltre 20 tool premium e rende il PC 8 volte più veloce.

Link download Glary Utilities

Come ottimizzare Windows 11 agendo manualmente

Se ritieni superfluo l’uso dei programmi suggeriti in questa prima parte, di seguito trovi alcuni metodi per raggiungere una ottimizzazione di Windows 11 altrettanto efficace andando ad agire di persona su determinate impostazioni del sistema. Ecco di cosa parleremo nella parte conclusiva della nostra guida:

Disattivare esecuzione automatica dei programmi all’avvio di Windows 11

Iniziamo con la funzione forse più importante tra quelle presenti in elenco. Infatti, disattivare l’esecuzione automatica di app e programmi all’avvio ha come diretta conseguenza un netto miglioramento della velocità con cui Windows si avvierà, dopo essersi liberato della zavorra di programmi sostanzialmente inutili per il caricamento del sistema.

gestione attività windows 11

La procedura è molto semplice:

  1. Sposta il cursore sulla barra delle applicazioni, quindi fai clic sul tasto destro del mouse e apri Gestione attività
  2. Clicca su Più dettagli
  3. Seleziona il tab Avvio
  4. Individua il programma inutile, quindi clicca sul tasto destro del mouse e dal menu a tendina che si apre seleziona Disabilita

Nota: sotto il tab Impatto di avvio viene specificato qual è l’influenza di ogni app sul tempo di caricamento del sistema. I programmi più critici sono contrassegnati dal valore Alta.

Attivare l’app Deframmenta e ottimizza unità

In aggiunta a ciò, ti suggeriamo di verificare se l’app di sistema Deframmenta e ottimizza unità sia attiva (di default lo è su tutti i PC Windows 11). Infatti, la deframmentazione del disco aiuta a velocizzare l’apertura di file e software. Al contrario, la frammentazione porta a un rallentamento generale del sistema.

deframmentazione automatica del disco

Ecco come controllare se la deframmentazione e ottimizzazione del disco è attiva:

  1. Apri Start
  2. Digita la parola “deframmenta”
  3. Clicca su Apri sotto l’intestazione Deframmenta e ottimizza unità (App)
  4. Verifica che sotto la voce Ottimizzazione pianificata ci sia Attivata
  5. Clicca su Ottimizza per avviare il processo di deframmentazione e ottimizzazione del disco

Nota: come detto, l’applicazione di sistema è attiva di default e settata per avviare in automatico la deframmentazione una volta alla settimana. Se ritieni utile modificare la frequenza, clicca sul tasto Modifica impostazioni, quindi pigia su Ogni settimana e dal menu che si apri scegli Ogni giorno o Ogni mese.

Potrebbe interessarti: CCleaner: come funziona, quanto costa, app, Professional