Chrome OS

Google continua a migliorare Chrome OS, il proprio sistema operativo destinato a notebook e tablet, rendendolo sempre più semplice da utilizzare e adattandolo alle nuove tipologie di prodotti. Nell’aggiornamento del mese di aprile il focus è sulla modalità tablet, in grado di offrire un’esperienza d’uso molto simile a quella di uno smartphone Android.

Navigazione a gesture in Chrome OS

La modalità tablet, che può essere attivata sui dispositivi 2 in 1 rimuovendo la tastiera o ruotando completamente lo schermo, si arricchisce delle gesture mutuate da Android. Ecco dunque che con uno swipe verso il centro dello schermo si torna alla home page, con uno swipe da destra o sinistra si torna indietro mentre uno swipe verso il centro, trattenendo il dito nella posizione finale, consente di accedere al multitasking, proprio come accade su uno smartphone Google.

Un browser a misura di tablet, con maggior spazio

Rinnovata anche la barra inferiore di Chrome OS, che diventa più compatta per lasciare più spazio alle applicazioni. In modalità tablet è possibile accedere alle applicazioni in esecuzione e a quelle fissate in basso con uno swipe corto verso l’alto, così da rivelare la barra che altrimenti rimane nascosta, come si può vedere nella galleria soprastante.

Diventa ancora più semplice gestire le schede aperte su Chrome, sempre in modalità tablet, grazie a una nuova visualizzazione a “striscia” che consente di chiudere rapidamente le schede, spostarle e riorganizzarle.

Google annuncia le novità di aprile di Chrome OS 5

Il nuovo aggiornamento porta inoltre numerosi miglioramenti e correzioni per risolvere bug segnalati dagli utenti, per rendere l’esperienza d’uso ancora più sicura, un fattore molto importante in questo particolare momento dove i computer sono più utili che mai.

Le novità appena segnalate sono in fase di rollout, anche se alcuni modelli potrebbero riceverla prima di altri.