J.J. Abrams

La nascita di molti servizi di streaming video e la concentrazione delle produzioni originali sta facendo un po’ infuriare gli utenti che sono costretti ad abbonarsi a più servizi per vedere i propri film e serie TV preferiti ma, di contro, sta facendo molto felici registi, produttori e sceneggiatori visto che il numero di contenuti prodotti sono molto più elevati rispetto al passato. La sola Netflix ad esempio sta spendendo circa 15 miliardi di dollari in produzioni originali nel 2019, con Apple TV+ che segue a un quarto di tale cifra.

Apple TV+

A proposito di Apple TV+, The Hollywood Report ha indicato che J.J. Abrams, regista famoso soprattutto per la sua direzione dei film nell’universo di Star Wars e a nome della sua azienda Bad Robots, ha rifiutato un’offerta di ben 500 milioni di dollari per la produzione di contenuti originali sul servizio di Apple.

J.J. Abrams non ha apparentemente niente contro Apple TV+ ma il contratto proposto da Apple prevedeva la produzione esclusivamente per l’azienda, limitando il campo d’azione della sua casa cinematografica. Inoltre, tutti i contenuti sarebbero stati mostrati esclusivamente su Apple TV+, il che avrebbe limitato anche il potenziale pubblico.

Pertanto, Abrams ha deciso di rifiutare l’offerta di Apple che, apparentemente, è stata molto più elevata di quella ricevuta e accettata da WarnerMedia (si stima un contratto di 5 anni dal valore di 250 milioni di dollari).

Leggi anche: Gli sceneggiatori di Game of Thrones scelgono Netflix come piattaforma per i loro prossimi progetti