David Benioff e D.B. Weiss, gli artefici che stanno dietro l’adattamento televisivo di Game of Thrones, hanno raggiunto un accordo con Netflix (si parla di un contratto a nove cifre) per far approdare i loro prossimi progetti sulla piattaforma di streaming.

Per Netflix si tratta di un ottimo accordo, visto che potrà contare su due dei più famosi sceneggiatori del momento (gli altri due sono già sotto la sua ala) per realizzare futuri progetti “Tripla A” e ripetere il successo mediatico ottenuto già con Stranger Things e Orange Is The New Black.

Al momento non sappiamo quali saranno questi progetti ma, nell’accordo di Netflix sembra essere incluso il progetto Confederate, una serie TV ambientata in una realtà alternativa in cui gli Stati del Sud hanno vinto la Guerra Civile Americana e la schiavitù non è mai finita.

Netflix ha avuto la meglio in una sorta di asta al rialzo durata tre mesi che ha veduti coinvolti, fra gli altri, anche HBO, Amazon e Disney.

A proposito di Disney, il CEO Bob Iger in passato ha annunciato che il duo di sceneggiatori è stato messo a capo del progetto che porterà la nuova trilogia di Star Wars al cinema. Al momento non sappiamo come evolverà la situazione e quali sono i dettagli del contratto che lega David Benioff e D.B. Weiss a Netflix. Ciò significa che non sappiamo se effettivamente lavoreranno alla nuova trilogia o meno.

Con l’acquisizione dei servigi di David Benioff e D.B. Weiss, Netflix ha aggiunto un’altra freccia al suo arco per competere con la concorrenza che si sta facendo sempre più competitiva (Disney ha appena annunciato negli USA un bundle fatto di Disney+, Hulu e ESPN+ per 12,99 dollari).