Telefonia

iPhone X vs iPhone Xs: confronto generazionale, ecco quale conviene acquistare (video)

iPhone Xs vs iPhone X – È meglio comprare iPhone Xs o iPhone X? Vale la pena passare da iPhone X a iPhone Xs? Sono le classiche domande che ci si pone quando arriva un nuovo smartphone sul mercato. Quest’anno, per il melafonino, è l’anno della versione S e, come siamo stati abituati a vedere, i cambiamenti ci sono ma sottili. In questo confronto tra iPhone Xs e iPhone X vogliamo raccontarvi nella pratica, nell’utilizzo quotidiano, se esistono delle palpabili differenze fra i due smartphone e soprattutto quale ha senso acquistare oggi.

Design e Materiali: iPhone Xs vs iPhone X

Dal punto di vista del design si tratta dello stesso iPhone: sono così sovrapponibili che le cover per iPhone X calzano abbastanza bene anche su iPhone Xs. L’unica eccezione è per quelle cover particolarmente precise che potrebbero rialzarsi sul lato inferiore della fotocamera.
Per il resto iPhone Xs pesa 3 grammi di più rispetto ad iPhone X ma dal punto di vista estetico sono esattamente uguali: stessa fotocamera “a semaforo” e stessi bordi in acciaio lucidi.

iPhone Xs però può vantare di un vetro più resistente rispetto al precedente modello e della certificazione IP68 (su iPhone X è IP67) il che lo rende più resistente a graffi, polvere e immersioni prolungate (anche in liquidi diversi da acqua).

Audio, Face ID e Batteria, nessuna differenza

Nelle ultime settimane in rete si è parlato molto di un FaceID migliorato, di una batteria con maggiore autonomia e di un audio superiore. Sfatiamo però questo mito probabilmente spinto da effetto placebo e analizziamo punto per punto.

iPhone Xs e iPhone X hanno uno speaker sul lato inferiore per la riproduzione e sfruttano la capsula auricolare per riprodurre le frequenze più alte, producendo così un efficace effetto stereo. Nella pratica il volume e la qualità tra questi due prodotti sono sullo stesso livello mentre un buon upgrade è presente su iPhone Xs Max dove risulta ancora più corposo e la stereofonia è superiore.

A migliorare il FaceID invece ci ha pensato iOS 12: più scattante e più preciso rispetto a iOS 11, è diventato oggi ancor più immediato e pratico da utilizzare. Anche qui però nessuna differenza tra i due iPhone che sbloccano col riconoscimento del volto esattamente nello stesso tempo, guardate il video per credere.

Infine la Batteria che su iPhone Xs è stata ridimensionata al ribasso: 2658 mAh contro 2716 di iPhone X, differenza però colmata da un processore (Apple A12 Bionic) meno esoso e dai nostri test di utilizzo quotidiano, i due iPhone offrono praticamente la stessa autonomia.

Connettività, processore e fotocamera le vere novità

La connettività di iPhone XS supporta il 4G fino a 1 Gbps, un ulteriore step in avanti che però non va oltre non supportando il futuro 5g. Molto più interessante il fatto che sia dual sim ma con esim, ovvero un chip integrato che deve essere supportato dagli operatori. In Italia ancora nessuno lo supporta a parte Vodafone per Apple Watch, il che fa ben sperare.

Una vera novità è sotto il cofano: processore Apple A12 Bionic a 7nm con nuovo Neural Engine a 8 core, 4 GB di RAM e ricarica wireless più veloce fino al 20%. iPhone Xs è, sulla carta, un bel passo in avanti rispetto ad iPhone X dotato di un processore a 10nm e 3GB di RAM, questo vuol dire che potenzialmente avrà una vita più lunga ma ad oggi non ci sono differenze palpabili.

Il nuovo processore offre infatti nei benchmark risultati sorprendenti ma nell’uso quotidiano le differenze sono ancora impercettibili. I tempi di caricamento sono praticamente i medesimi e la fluidità di iOS è ottima su entrambi i prodotti.

La novità più visibile invece tra iPhone Xs e iPhone X è sul comparto fotografico. Sulla carta c’è solo una piccola differenza: iPhone Xs ha i pixel del sensore più grandi e questo significa che è in grado di catturare più luce, questo, associato alle capacità del processore che si concretizzano in funzione di Smart HDR e alla nuova elaborazione dei ritratti con un’analisi su più livelli della profondità, fa la differenza.

Soprattutto di giorno con una migliore e più corretta gestione delle luci forti e dei contrasti. Tende a equilibrare meglio l’immagine evitando di bruciare le zone luminose e rende più omogenee le zone chiare e di ombra. Anche l’effetto sfocato è migliore sia nei ritratti che nei selfie dove anche qui riesce a elaborare meglio le informazioni catturate dal sensore. Di notte invece la situazione cambia poco: meno rumore ma comunque presente eccessivamente e difficoltà nel gestire le luci, ancora distante rispetto ad alcuni top di gamma Android.

iPhone X vs iPhone Xs: quale acquistare?

Abbiamo ora tutti gli elementi per rispondere alla domanda iniziale: è meglio acquistare iPhone X o iPhone Xs? Ricordiamo che, per Apple, iPhone X è uscito dal mercato, questo però non vale per i negozi e le catene di elettronica che ancora hanno degli iPhone X in magazzino e che andranno a venderlo nelle prossime settimane a prezzi più accattivanti. È infatti già disponibile in rete a circa 850 Euro (ad esempio su Amazon.it) e non è detto che nei prossimi giorni non possa scendere ulteriormente, soprattutto in ottica Black Friday. La risposta alla domanda è: meglio acquistare iPhone X. A questo prezzo, confrontato con i 1189 Euro di listino di iPhone Xs, non ha molto senso acquistare il nuovo modello, non offrendo un concreto e visibile passo in avanti.

Conviene passare da iPhone X a iPhone Xs?

Come detto nella risposta precedente, non c’è una evidente differenza tra iPhone X e iPhone Xs, per questo motivo non conviene passare dal melafonino dello scorso anno al nuovo. Se volete passare al nuovo modello allora valutate il nuovo iPhone Xs Max che per lo meno differisce in termini di dimensioni e qualità dell’audio.

Vai a: Recensione iPhone Xs e iPhone Xs Max

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top