Xbox Live

Molte novità in arrivo lato gaming per quanto riguarda Xbox, il servizio xCloud di Microsoft e la partnership con Samsung per Xbox Game Pass Bundle.

Xbox Live resta lì dove si trova

Alcuni giorni fa vi avevamo parlato di un piccolo cambio di branding per Xbox Game Pass che è diventato semplicemente Game Pass, indicando come probabile strategia alla base di questa modifica la volontà dell’azienda di Redmond di mettere da parte il programma Xbox Live Gold e renderlo completamente gratuito.

In queste ore la compagnia ha rilasciato un comunicato ai colleghi di The Verge indicando quanto segue: “L’aggiornamento al “Servizio online Xbox” nel Contratto di servizi Microsoft si riferisce al servizio Xbox che include funzionalità come i salvataggi e le richieste di amicizia. […] Non sono stati effettuati cambiamenti per quanto riguarda l’esperienza del servizio o Xbox Live Gold“.

Incalzati circa l’eventualità che il servizio possa chiudere o diventare completamente gratuito, la compagnia ha ribattuto che “non ci sono piani per quanto riguarda la chiusura di Xbox Live Gold. È una parte importante dell’esperienza di gaming su Xbox e continuerà ad esserlo in futuro“.

Xbox Game Pass Bundle con Samsung Galaxy Note 20

La presentazione di Samsung Galaxy Note 20 e Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha svelato una rinnovata intesa fra l’azienda sud coreana e Microsoft, non solo dal punto di vista della produttività con ad esempio il sync fra l’applicazione Samsung Notes e Microsoft OneNote, ma anche per il gaming.

Da questo punto di vista gli utenti che decideranno di acquistare uno dei due nuovi top di gamma di Samsung, potranno godere anche di Xbox Game Pass Ultimate Bundle che include il controller Bluetooth PowerA MOGA XP5-X+, una comoda clip per collegarlo allo smartphone e tre mesi gratuiti di Xbox Game Pass Ultimate.

Gli utenti potranno sfruttare Xbox Game Pass Ultimate Bundle a partire dal prossimo 21 agosto, giorno in cui Samsung Galaxy Note 20 e Samsung Galaxy Note 20 Ultra saranno disponibili all’acquisto.

Fine dei giochi per Microsoft xCloud su iOS

Da quando lo scorso febbraio Microsoft aveva aperto il test di xCloud per i dispositivi iOS tramite TestFlight, in molti avevano avanzato importanti dubbi sul fatto che l’azienda di Redmond fosse riuscita per davvero ad offrire la stessa esperienza utente a cui sono ormai abituati gli utenti su dispositivi Android. infatti, per via delle regole parecchio restrittive per TestFlight, Microsoft era stata costretta a portare solo un videogioco in fase di test su xCloud, ovvero Halo: The Master Chief Collection.

Purtroppo, come riportano i colleghi di The Verge, la compagnia ha deciso di chiudere il programma di test di xCloud su iOS per via delle policy dell’App Store. L’azienda non ha rilasciato informazioni precise su quali di queste policy hanno costretto il team a gettare la spugna, ma è probabile faccia riferimento al fatto che Apple non permette l’utilizzo di applicazioni che offrono un proprio catalogo di app all’interno di App Store.