Tesla

Lo scorso anno, il capo di Tesla, Elon Musk, ha annunciato che la popolare casa automobilistica avrebbe introdotto per la sua applicazione un sistema di verifica a due fattori.

Tale feature non è ancora disponibile ma Musk nelle scorse ore ha reso noto che molto presto sarà finalmente implementata: nel rispondere ad un utente su Twitter, infatti, Elon ha comunicato che gli sviluppatori stanno procedendo in queste ore alla validazione finale, ammettendo che il ritardo a cui è andata incontro l’azienda è imperdonabile.

L’app Tesla avrà l’autenticazione a due fattori

Probabilmente il processo a due fattori della casa automobilistica sarà in grado di utilizzare l’autenticazione basata su SMS o su app (quest’ultimo è molto più sicuro, dal momento che malintenzionati possono falsificare le carte SIM e intercettare i numeri di verifica inviati tramite testo) ma pare che l’opzione SMS sarà disponibile soltanto in via residuale.

L’autenticazione a due fattori è fondamentale per un’app come quella di Tesla, che consente ai proprietari di controllare le proprie auto da remoto, bloccare e sbloccare i veicoli elettrici, localizzare un veicolo e seguirne i movimenti, aggiornare il software di un veicolo, avviare o interrompere la ricarica.

Restiamo in attesa dell’annuncio ufficiale per scoprire quando sarà disponibile.