Microsoft

Microsoft annuncia oggi tante novità relative a diversi prodotti e servizi, noti e meno noti. Si va da una nuova funzionalità di ricerca di Microsoft Edge, a nuove app come Microsoft Lists, passando per il nuovo documento fluido di Office, il testo predittivo di Outlook e soluzioni alternative per la ricerca come Microsoft PowerToys Run per Windows 10, che sta accogliendo le app della GUI di Linux. Tanta carne al fuoco dunque; ma procediamo con ordine.

Le novità per Microsoft Edge

Partiamo da Microsoft Edge. Il browser del produttore statunitense godrà presto di nuove funzionalità disponibili nelle prossime settimane. La prima è una nuova opzione di ricerca della barra laterale pensata per fare delle ricerche senza dover lasciare una scheda, ottenendo i risultati direttamente sul lato della pagina corrente.

Oltre alla possibilità di inviare le Raccolte a OneNote, l’altra novità in arrivo su Microsoft Edge riguarda invece Pinterest, i cui suggerimenti saranno presto integrati nel browser come visibile qui sotto.

Microsoft annuncia tante novità per attualizzare il proprio ecosistema di servizi 1

Le novità citate saranno disponibili su Microsoft Edge per i tester nel corso delle prossime settimane.

Microsoft Lists per le aziende

A margine di quello che è uno dei servizi del produttore più utilizzati, Microsoft annuncia anche dell’altro, fra cui un’app progettata per Teams, SharePoint e Outlook. Si chiama Microsoft Lists e, come intuibile, si tratta di un’applicazione pensata per le aziende che utilizzano i servizi dell’ecosistema della casa.

Si tratta di una sorta di evoluzione degli elenchi di SharePoint dotata di modelli per elenchi rapidi, diverse formattazioni configurabili e con la possibilità di creare avvisi e processi per poter tenere traccia in maniera più semplice di risorse, problemi, routine, contatti e altre informazioni utili per le aziende.

Microsoft Lists sarà presentata e ufficializzata prossimamente, nel corso dell’estate.

I nuovi documenti fluidi di Microsoft Fluid Office

Microsoft sta creando un nuovo tipo di documento web di Office con lo scopo di rendere più facile la modifica in tempo reale da chiunque, da qualsiasi app.

Alla base c’è Microsoft Fluid Framework, ed è per certi versi qualcosa di simile a Google Documenti, con l’obiettivo di Microsoft di abbandonare l’annosa pratica di creare e salvare documenti, creando un documento fluido che sia modificabile e accessibile senza un’app dedicata.

Dunque, lo scopo di Fluid è quello di rendere tabelle, grafici ed elenchi sempre pronti per essere adoperati e modificati, indipendentemente dal luogo in cui vengono creati e dal dispositivo con cui vengono aperti. Potrebbe essere dunque una e-mail, un’app come Teams o perfino applicazioni di terze parti.

Anziché come un documento, mi piace pensare a un componente Fluid come a una piccola unità atomica di produttività” ha affermato a The Verge Jared Spataro, capo di Microsoft 365.

Microsoft annuncia tante novità per attualizzare il proprio ecosistema di servizi 2

Microsoft sta portando Fluid in anteprima questa settimana su Office.com, i cui documenti saranno visualizzati con uno schema speciale che indica che sono attivi e delle tracce che indicano quando un utente sta modificando quanto condiviso.

L’implementazione sarà tuttavia graduale, con l’arrivo su Microsoft Teams previsto entro la fine dell’anno, su Outlook l’anno prossimo.

Microsoft PowerToys Run per Windows 10

Oggi Microsoft ha rilasciato anche una nuova app di avvio nota come PowerToys Run simile a Spotlight. Per ora include una ricerca rapida di app e file su Windows, funzioni per trovare processi in esecuzione e la calcolatrice.

Nata per sostituire e modernizzare l’attuale combinazione tasto “Win + R”, PowerToys Run godrà presto di nuove funzioni interessanti visto che Microsoft sta collaborando appositamente con una comunità di sviluppatori a tal fine.

powertoys run microsoft

Al suo fianco Microsoft lancia anche PowerToy di Keyboard Manager, un remapper per la tastiera che consente agli utenti di Windows 10 di rimappare i tasti, per l’appunto.

Le app GUI di Linux e il testo predittivo per Outlook

Concludiamo con le ultime due novità odierne: il supporto delle app GUI di Linux su Windows 10 e le funzionalità predittive sulla versione web di Microsoft Outlook.

Per quanto riguarda il primo aspetto, trapela che Microsoft stia aggiungendo un kernel Linux completo a Windows 10 e sta pianificando di supportare le app GUI di Linux da eseguire come normali applicazioni di Windows, che riceverà presto (nei prossimi mesi) il supporto aggiuntivo per l’accelerazione hardware della GPU con strumenti Linux.

linux gui windows 10

Lato Microsoft Outlook, si segnala invece che il colosso statunitense sta per rilasciare delle funzionalità predittive à la Gmail sulla versione web del servizio di posta elettronica.

Tale funzione, attivabile con il pulsante “Tab” sulla tastiera per completare automaticamente ciò che stiamo digitando con la previsione mostrata, risulta già disponibile, basta selezionarne l’avvio dalle impostazioni di Outlook attraverso l’opzione “Previsioni di testo”.