affidabilità sito e-commerce

Che preferiate chiamarlo e-commerce o commercio digitale, fare acquisti online è un’abitudine sempre più radicata nel nostro vivere quotidiano – in questo momento di emergenza sanitaria più che mai. Per questo motivo risulta molto interessente il classico report annuale stilato da idealo – portale internazionale di comparazione prezzi – analizzando il comportamento d’acquisto online degli italiani che
fanno uso della comparazione dei prezzi.

I risultati emersi dallo studio sono stati commentati così da Fabio Plebani, Country Manager dell’Italia di idealo:

«Come abbiamo potuto vedere, l’e-commerce nel nostro Paese è una pratica in continua crescita ed evoluzione, pur mantenendo alcuni punti saldi come il fatto che è spesso l’uomo ad effettuare il maggior numero di ricerche, in particolar modo per tutto ciò che concerne l’elettronica di consumo, l’abbigliamento sportivo o gli articoli per la casa e il giardinaggio. Per dare comunque un ulteriore incentivo al commercio digitale – e in particolare supportare gli e-shop italiani, piccoli e medi – quest’anno per la prima volta abbiamo organizzato una due giorni di sconti online, gli “idealo days” (30 e 31 Marzo). La nostra idea è stata quella di voler offrire un’alternativa tutta Italiana al Black Friday o all’Amazon Prime Day (ad esempio) che potesse da un lato sostenere l’economia del nostro territorio ma anche i consumatori digitali italiani a risparmiare con sconti a partire dal -10%. In questo momento così delicato, infatti, nel quale l’economia italiana è come non mai in crisi a causa delle conseguenze del Coronavirus, abbiamo voluto aiutare gli e-shop nel continuare a fare ciò che sanno meglio fare: vendere».

E-commerce: come si sta evolvendo in Italia

I dati analizzati da idealo hanno mostrato come l’80% degli acquirenti digitali italiani effettui, in media, almeno un acquisto online al mese. Secondo il report, i consumatori digitali italiani possono essere divisi in intensivi (almeno un acquisto a settimana), abituali (almeno un acquisto al mese) e infine sporadici (un acquisto ogni trimestre o meno). Il commercio digitale italiano è chiaramente dominato dagli acquirenti abituali.

L’analisi prosegue evidenziando come in tutti i Paesi in cui è presente idealo, ad eccezione della Francia, la maggior parte delle ricerche online venga effettuata da uomini; questo dato trova conferma anche in Italia, dove il loro peso è pari al 61,7%, mentre quello delle donne si attesta al 38,3%. Per quanto attiene alle fasce d’età, invece, gli acquirenti tra i 35 e i 44 anni rappresentano il 26,8% del totale, seguiti dai 25-34enni (23,4%) e dai 45-54enni (21,5%). Dati decisamente diversi, invece, in Germania, Francia e Austria, dove la quota più alta è quella dei 25-34enni.

Stando ai dati raccolti da idealo, il 95% dei consumatori italiani che si rivolge all’e-commerce per i propri acquisti consulta abitualmente test e guide all’acquisto; il 92%, invece, legge spesso recensioni e opinioni anche di altri utenti. Addirittura il 69% degli utenti dell’e-commerce in Italia preferisce effettuare acquisti online a patto che sia prevista la possibilità di consegna presso un punto di ritiro, mentre il 63%, a fronte di significative possibilità di risparmio, non teme di rivolgersi a negozi online meno conosciuti.

Un fattore che gli utenti dell’e-commerce non devono sottovalutare è certamente quello della fluttuazione dei prezzi: nel corso del 2019, ci sono state fluttuazioni di prezzo (considerando la media delle prime 20 categorie maggiormente cercate) del 23,7% e l’Italia è uno dei Paesi in cui i prezzi oscillano di più. Tra i prodotti della top 20 di idealo i cui prezzi hanno subito maggiori oscillazioni ce ne sono molti di nostra pertinenza: zaini (53,3%), giochi PS4 (47,2%), casse altoparlanti (41,0%), aspirapolvere (40,0%), obiettivi fotografici (28,0%), televisori (26,3%), console di gioco (25,6%), smartphone (24,4%), cuffie (23,9%) e tablet (19,8%).

Solitamente ci si rivolge all’e-commerce non solo per comodità, ma anche per risparmiare e infatti in Italia i dieci prodotti con il risparmio massimo medio nel 2019 sono stati: videogiochi (-37,6%), casse altoparlanti (-29,1%), aspirapolvere (-28,5%), obiettivi fotografici (-21,9%), televisori (-20,8%), console di gioco(-20,4%), scarpe per bambini (-20,0%), smartphone (-19,6%), cuffie (-19,3%) e tablet (-16,5%).

Quanto alle categorie di prodotti per i quali gli italiani si rivolgono più spesso all’e-commerce, l’elettronica svetta su tutti (74,9%), tallonata da moda e accessori (64,4%). Infine tra i prodotti che gli italiani hanno cercato maggiormente per confrontarne i prezzi vale la pena citare le Apple AirPods 2019, prime in assoluto, e alcuni smartphone come Apple iPhone XR, iPhone 7, iPhone 11 e Samsung Galaxy A50. Le console più cercate sono state Nintendo Switch e Sony PS4 Slim, mentre il gioco più desiderato è stato FIFA 20.

Qui di seguito trovate tutti i grafici del report di idealo, mentre a questo link c’è il report completo. Non perdetevi la nostra guida all’e-commerce.

Leggi anche: Come e cosa verificare se un e-commerce o un sito è affidabile