Google Documenti

Google ha annunciato ieri un paio di novità per la versione Web dell’app Google Fogli che semplificheranno la creazione di fogli di calcolo e l’analisi dei relativi dati.

Una delle prossime feature che verranno aggiunte a Google Fogli è Smart Fill, una funzionalità di completamento automatico simile a Smart Compose specifica per i fogli di calcolo che verrà lanciata alla fine di quest’anno.

Smart Fill è in arrivo in Google Fogli

Nell’annuncio Google ha spiegato la funzionalità con un esempio. Supponendo di avere una colonna di nomi completi che si desidera dividere in due colonne contenenti una il nome e l’altra il cognome, quando si inizia a digitare i nomi in una colonna, Google Fogli rileverà automaticamente il modello, genererà la formula corrispondente e quindi completerà automaticamente il resto della colonna.

Il completamento automatico e altre novità sono in arrivo in Google Fogli 1

Smart Cleanup è in arrivo in Google Fogli

La seconda nuova funzionalità che arriverà prossimamente in Google Fogli è Smart Cleanup che ha l’obbiettivo di aiutare l’utente a ripulire i dati nei fogli di calcolo trovando righe duplicate e problemi di formattazione e suggerendo le modifiche che gli utenti potranno accettare o ignorare.

Il completamento automatico e altre novità sono in arrivo in Google Fogli 2

Connected Sheets è in arrivo in Google Fogli

Google ha inoltre annunciato Connected Sheets, una funzionalità che collega un data warehouse di BigQuery con Google Fogli in modo da poter analizzare petabyte di dati senza dover conoscere SQL o un linguaggio di programmazione.

Questa funzione mira a offrire a chiunque in un’azienda che sappia usare un foglio di calcolo la capacità di analizzare tali dati e creare i relativi grafici. Connected Sheets è già disponibile per gli utenti di G Suite Enterprise, G Suite Enterprise for Education e G Suite Enterprise Essentials.

Potrebbe interessarti: Google Documenti migliora la gestione offline dei file