Amazfit Ares

Alla vigilia della presentazione ufficiale, Amazfit Ares esce allo scoperto. Vengono così svelate tutte le specifiche e le immagini di quello che ha tutta l’aria di essere un best buy fra gli smartwatch sportivi in arrivo.

Caratteristiche e dettagli di Amazfit Ares

Parliamo di uno smartwatch rugged che abbiamo avuto modo di scoprire più volte in questi ultimi giorni, e che ora si disfa dei veli che portava grazie a un’esclusiva di Gizmochina. Costoro ce ne parlano come di un orologio intelligente dotato di un display da 1,28 pollici di forma squadrata, luminoso sotto il sole, protetto dal Corning Gorilla Glass 3 e dotato di un trattamento contro le impronte.

La scocca è in policarbonato, resiste all’acqua fino a 5 ATM e dà appiglio a cinturini in silicone coordinati, purtroppo non sostituibili secondo quanto emerso.

Lato software, Amazfit Ares dispone di default di 8 quadranti ufficiali, ed è capace di tracciare 70 attività sportive e non solo fra pratiche più comuni come la corsa, il nuoto, il ciclismo, e meno quali la danza, il bowling, le arti marziali e altro ancora. Eccole tutte:

 

Come accennato all’interno dell’immagine che vedete in copertina, Amazfit Ares è dotato di un algoritmo di analisi firmato Firstbeat, un nome particolarmente noto nel settore che, in questo caso, funziona per analizzare al meglio l’allenamento, in combinazione con il sistema di valutazione della salute PAI di Huami.

Come qualsiasi smartwatch dedicato anche allo sport che si rispetti, il nuovo gioiellino di Amazfit è dotato di chip GPS e GLONASS per il tracciamento accurato, di un altimetro barometrico e di un sensore di frequenza cardiaca PPG BioTracker per il monitoraggio della frequenza cardiaca.

Per il resto, Amazfit Ares, secondo quanto trapelato, è dotato di promemoria per tenersi in movimento, supporta le notifiche dello smartphone, consente di gestire la riproduzione musicale e i pagamenti.

All’interno di una scocca che misura 46,5 x 55,6 x 14 mm e pesa 48 grammi, trova posto una batteria da 200 mAh ricaricabile magneticamente che garantisce un’autonomia ragguardevole: fino a 90 giorni in modalità base con Bluetooth, cardiofrequenzimetro e altre funzioni disattivate, 13 giorni in modalità standard  e fino a 23 ore utilizzando il tracciamento continuo di un’attività fisica con GPS e tutto attivo, come specificato nella scheda riportata sopra.

Compatibile sia con Android che con iOS, Amazfit Ares sarà disponibile nei colori nero e verde militare, secondo quanto emerso, a prezzi che ancora non conosciamo, ma che sapremo fra una manciata d’ore considerando il lancio previsto per domani.

Potrebbe interessarti anche: migliori smartwatch con e senza Wear OS