Revolut, carta-conto molto nota e apprezzata — in Italia conta oltre 650 mila utenti — per i suoi numerosi vantaggi, ha annunciato una nuova funzione molto interessante da aggiungere alla lista: il supporto per i pagamenti PagoPA in maniera gratuita, vale a dire con commissioni azzerate.

PagoPA senza commissioni su Revolut: novità e disponibilità

Se PagoPA non è più una novità per nessuno — il sistema di pagamento unificato nei confronti della Pubblica amministrazione fa parte ormai della quotidianità di tutti i cittadini italiani e porta con sé miglioramenti in termini di semplificazione ed efficienza —, l’annuncio appena arrivato da Revolut è invece un assoluto inedito: si tratta del primo operatore a non far gravare sul cliente alcuna fee per l’intermediazione sul servizio.

Offerta

CMF by Nothing Buds

Auricolari wireless, 42 dB ANC, modalità Trasparenza, Tecnologia Ultra Bass 2.0

29€ invece di 39€
-26%

A tal proposito Elena Lavezzi, General Manager Italia e Sud Europa di Revolut, ha commentato in questi termini: «Revolut si conferma ancora una volta un game-changer nel panorama finanziario», sottolineando poi come «non solo abbiamo integrato pagoPA nella nostra piattaforma per permettere ai nostri clienti di usufruire del servizio con la modalità facile e veloce che da sempre ci contraddistingue, ma abbiamo anche deciso di eliminare le commissioni sulla scia di quanto già offriamo da anni, per assicurare che le persone ottengano maggiore potere nella gestione del proprio denaro e che non si trovino a pagare delle inutili commissioni nel momento in cui stanno già pagando una tassa».

Già a partire da oggi una parte dei clienti italiani di Revolut potrà iniziare a sfruttare la nuova funzione sbarazzandosi delle commissioni e presto il vantaggio sarà disponibile per tutti: i pagamenti PagoPA sono attivi fin da subito per gli utenti iOS, mentre quelli Android dovranno pazientare ancora per qualche settimana.

Pagamenti PagoPA su Revolut: come funzionano

Giunti a questo punto vi starete probabilmente chiedendo come occorra procedere per effettuare un pagamento PagoPA con la vostra carta Revolut. Ebbene, sappiate che è molto semplice, i passaggi necessari non sono altro che questi:

  • aggiornare l’applicazione di Revolut all’ultima versione disponibile (ecco il link all’App Store per iOS e quello al Google Play Store per Android);
  • fare tap sull’icona con due frecce per accedere al tab Pagamenti;
  • fare tap sull’icona del QR code in alto a destra e scansionare il QR code all’interno dell’avviso di pagamento;
  • verificare che tutti i dettagli siano corretti e approvare il pagamento.

A tutto questo si aggiunge una comodità ulteriore: tutte le ricevute dei pagamenti effettuati rimangono memorizzate all’interno dell’elenco delle transazioni, pertanto non si corre il rischio di perderle ed è possibile scaricarle in qualsiasi momento per eventuali esigenze.

Per effetto di questa ulteriore nuova aggiunta, Revolut si presenta sempre più come un hub a tutto tondo tramite il quale gestire i propri pagamenti e i propri investimenti, mettendo a disposizione tutti gli strumenti per un utilizzo agile del proprio denaro, che si tratti di acquistare delle criptovalute — ambito nel quale ha fatto da apripista per i servizi concorrenti che a breve potrebbero mettersi in pari — o più banalmente di effettuare dei bonifici, o ancora di gestire le proprie carte di credito e il proprio budget complessivo.

Senza dubbio, l’integrazione dei pagamenti PagoPA — ormai standard di riferimento per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione: da inizio anno si contano quasi 47 milioni di transazioni sulla piattaforma, per un controvalore di circa 8 miliardi di euro, quasi il doppio rispetto allo scorso anno —, e per di più senza costi aggiuntivi a carico del cliente, rende la carta Revolut ancora più appetibile, grazie ad un biglietto da visita impreziosito dalla presenza di un servizio importante e gratis. Poter pagare TARI, IMU, servizi ASL, bollo auto e molto altro ancora comodamente dall’applicazione della propria carta-conto è un vantaggio non da poco, soprattutto nel momento in cui le commissioni vengono tolte dall’equazione. La speranza è che l’esempio di Revolut venga presto seguito da tanti altri.

Vai a: attiva ora Revolut sul sito ufficiale in maniera sicura!

Potrebbe interessarti anche: Arriva il Registro degli operatori in criptovalute: cosa cambia e perché