Home Wearable Smartwatch Amazfit cambia logo e annuncia l'evento di lancio dei suoi nuovi smartwatch

Amazfit cambia logo e annuncia l’evento di lancio dei suoi nuovi smartwatch

0
Amazfit

Amazfit è senza dubbio uno dei brand più popolari tra gli utenti alla ricerca di uno smartwatch che possa vantare tutte le principali caratteristiche dei dispositivi di questo genere ad un prezzo concorrenziale e nelle scorse ore ha annunciato di avere deciso di cambiare il proprio logo.

Questo modifica non arriva in un momento qualunque: lunedì 11 ottobre 2021, infatti, Amazfit ha in programma un evento di lancio che avrà come protagonisti gli smartwatch Amazfit GTR 3 e Amazfit GTS 3 e saranno proprio loro a fare esordire il nuovo logo.

Ecco come cambia il logo di Amazfit

L’attuale logo di Amazfit ha il nome del marchio scritto in maiuscolo e in caratteri bianchi e sopra il testo c’è un’immagine rotonda gialla. In un tweet condiviso dall’account Amazfit Global è possibile dare un primo sguardo al logo, che dovrebbe avere un nuovo font con caratteri minuscoli (il colore non è stato ancora svelato).

Ecco l’attuale logo (a sinistra) e parte di quello nuovo (a destra):

Nuove funzionalità in arrivo

Ma il team di Amazfit non si è limitato a preannunciare soltanto il nuovo logo e sempre su Twitter ha reso noto che sono in arrivo alcune interessanti nuove funzioni che saranno disponibili sui prossimi smartwatch dell’azienda, come la possibilità di misurare la frequenza cardiaca, il livello di ossigeno nel sangue, lo stress e la frequenza respiratoria in una volta sola.

Amazfit

Il produttore conferma inoltre che i nuovi smartwatch saranno animati da un nuovo sistema operativo:

Amazfit

Infine, Amazfit ci tiene a mettere in evidenza che tra i punti di forza dei suoi nuovi device ci saranno le funzionalità legate al monitoraggio della salute e al GPS.

Non ci resta altro da fare che darvi appuntamento a lunedì per la presentazione ufficiale dei nuovi smartwatch di Amazfit.

Potrebbe interessarti anche: i migliori smartwatch con e senza Wear OS