Home News Nel 2022 i device Apple potrebbero subire dei rincari

Nel 2022 i device Apple potrebbero subire dei rincari

0
Apple-iPhone-13-Pro-Render

Nuovi rumor e report di varie testate giornalistiche suggeriscono che durante il prossimo anno Apple sarà costretta ad aumentare i prezzi dei nuovi device, in risposta all’aumento del costo dei chip, vista la loro scarsità. Oltre a questo, pare che la mela morsicata sia intenzionata a produrre più device “premium”, spostando così il proprio focus dalla fascia media e in generale dalla produzione di prodotti meno costosi per l’utente.

La testata Nikkei Asia sostiene che nel 2022 il prezzo dei chip presenti nei dispositivi salirà molto. Questo è un trend che si nota già dalla fine del 2020 e che è destinato ad acuirsi dopo che anche TSMC, il più grande produttore di chip al mondo, ha annunciato che alzerà i suoi prezzi, e di molto. È previsto infatti il più grande aumento di prezzi da dieci anni a questa parte, esplicativo di quanto importante sia l’inflazione del costo dei chip.

Anche Qualcomm, che ancora fornisce alcune parti degli iPhone ad Apple, ha previsto ulteriori rincari nel 2022. In risposta a ciò, Apple ha deciso che iPhone 13 sarà un device di livello ancor più alto del solito, così da poter in parte giustificare l’aumento del suo prezzo e così da poter compensare le perdite derivanti dalla maggiore spesa per l’acquisto delle componenti. Tra l’altro, Apple si trova in una situazione piuttosto scomoda visto che è proprio TSMC a produrre praticamente tutti i SoC da essa ideati.

In generale, visto che gli aumenti coinvolgono l’intera industria e non solo l’azienda di Cupertino, alcuni prodotti saranno più influenzati dall’aumento dei prezzi rispetto ad altri. Ovviamente smartphone e PC contengono più “silicio” rispetto ad automobili o altri tipi di device, risentiranno maggiormente di questo trend. Purtroppo a farne le spese saranno in ogni caso gli utenti finali che acquisteranno dispositivi a prezzi maggiorati.

Come detto in precedenza, Apple e gli altri grandi produttori, in particolare di smartphone, cambieranno i piani che regolano le loro logiche di produzione, spostando l’attenzione sui device di fascia alta e tralasciando la fascia media o bassa. Insomma, aspettiamoci non solo un iPhone 13 più costoso di iPhone 12 ma un aumento generalizzato dei prezzi dei prodotti Apple.