Home Computer News Windows 11 si potrà installare anche su computer meno recenti

Windows 11 si potrà installare anche su computer meno recenti

0
Windows 11 logo

Sebbene Microsoft abbia raccomandato di rispettare i requisiti hardware per l’installazione di Windows 11, il produttore eseguirà una verifica preventiva solo quando si effettuerà l’aggiornamento da Windows 10 a Windows 11 tramite Windows Update.

Ciò significa che chiunque disponga di un PC con una CPU precedente che non supera ufficialmente il test di aggiornamento può comunque procedere e scaricare un file ISO di Windows 11 e installare manualmente il sistema operativo.

Microsoft non intende quindi impedire di eseguire Windows 11 su PC con requisiti inferiori a quelli raccomandati, tuttavia non consiglierà o pubblicizzerà questo metodo di installazione del sistema operativo per i consumatori, in quanto i sistemi che vengono aggiornati in questo modo potrebbero non avere diritto a ricevere gli aggiornamenti di Windows, inclusi quelli di sicurezza.

Il colosso di Redmond afferma inoltre che i dispositivi che non soddisfano i requisiti hardware minimi di Windows 11 hanno avuto il 52% in più di arresti anomali della modalità kernel.

Windows 11 si potrà installare anche con CPU meno recenti

Lo scorso giungo Microsoft ha chiarito che solo le CPU Intel di ottava generazione e successive erano ufficialmente supportate da Windows 11, ma per coloro che desiderano installarlo manualmente, le generazioni di CPU non contano, purché si disponga di un processore a 64 bit da 1 GHz con due o più core, 4 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione.

Oltre alla soluzione alternativa per installare Windows 11, Microsoft sta anche modificando i suoi requisiti minimi di sistema per includere più processori.

Ora Microsoft sta pianificando di aggiornare la sua app PC Health Check per includere le nuove CPU Intel e fornire maggiore chiarezza sul motivo per cui il proprio PC potrebbe non essere in grado di eseguire l’aggiornamento ufficiale.

Microsoft vuole spingere Windows verso i moderni driver DCH e la sicurezza aggiornata basata su Trusted Platform Module (TPM) e sulla virtualizzazione (VBS).

Leggi anche: Configurazione PC: ecco le migliori configurazioni per fascia di prezzo

Fonte