Home Telefonia News Come sarà iPhone 13? Le 5 novità praticamente certe

Come sarà iPhone 13? Le 5 novità praticamente certe

0
Apple-iPhone-13-Pro-Render

Manca ormai solo poco più di un mese all’attesissima presentazione ufficiale della nuova generazione del melafonino, che dovrebbe essere lanciata con il nome di iPhone 13 e che negli ultimi mesi è stata al centro di un costante flusso di indiscrezioni, grazie alle quali possiamo iniziare a fare qualche previsione sulle caratteristiche che non dovrebbero essere in discussione.

Ovviamente, fino al momento della presentazione tutto può cambiare ma, almeno sino a questo momento, sembrano esserci alcuni punti fermi sulle novità che Apple introdurrà con questa generazione di iPhone.

Le 5 novità “certe” di iPhone 13

Una delle principali novità dovrebbe essere rappresentata dall’utilizzo di un display con refresh rate a 120 Hz almeno su iPhone 13 Pro, ossia una caratteristica attesa già per il modello dello scorso anno. La versione base e quella mini, invece, con grande probabilità si dovranno “accontentare” di uno schermo a 60 Hz.

I nuovi melafonini saranno un po’ più spessi rispetto alla precedente generazione ma Apple dovrebbe sfruttare lo spazio aggiuntivo per implementare batterie più capienti: da 2.406 mAh per iPhone 13 mini (rispetto a quella da 2.227 mAh del precedente modello), da 3.095 mAh per le versioni base e Pro (contro i 2.815 mAh dei rispettivi modelli del 2020) e da 4.352 mAh per la variante Pro Max (a fronte dei 3.687 mAh del modello dello scorso anno).

A dire di iPhone Hacks , la principale differenza dal punto di vista del design di iPhone 13 sarà rappresentata da una riduzione delle dimensioni del notch: ciò sarà possibile usando sensori più piccoli per Face ID e spostando l’altoparlante auricolare fino al limite estremo del display.

Non sembrano esservi dubbi sul fatto che sulla serie iPhone 13 il colosso di Cupertino utilizzerà sensori fotografici più grandi e introdurrà la stabilizzazione con tecnologia sensor-shift su tutta la gamma, garantendo così un miglioramento delle foto in condizioni di scarsa illuminazione. Lo scanner LiDAR dovrebbe rimanere un’esclusiva dei modelli Pro mentre il sensore ultra grandangolare dovrebbe poter contare su una lente con apertura f/1.8 e autofocus.

La serie iPhone 13, infine, potrà contare sul processore Apple A15 Bionic, che come ogni anno alza l’asticella rispetto al predecessore per quanto riguarda le prestazioni (si attendono miglioramenti per l’Intelligenza Artificiale) e l’efficienza e su un nuovo e più veloce modem 5G di Qualcomm.

Appuntamento a settembre per scoprire tutte le novità che il colosso di Cupertino ha in serbo per noi.