Home News Il Regno Unito indaga su Amazon e Google per false recensioni

Il Regno Unito indaga su Amazon e Google per false recensioni

0

La Competition and Markets Authority (CMA) ha avviato una nuova indagine su Amazon e Google per valutare se i due colossi tecnologici stanno proteggendo gli acquirenti dalle false recensioni sulle rispettive piattaforme commerciali.

Dallo scorso maggio l’organo regolatore della concorrenza sta esaminando i comportamenti sospetti, come un singolo utente che pubblica più recensioni per una gamma improbabile di prodotti o servizi.

Il CMA ha anche esaminato se le aziende stessero combinando le recensioni dei prodotti nel tentativo di manipolare il loro posizionamento e in che modo i siti stavano affrontando la pratica della remunerazione per le recensioni che è illegale del Regno Unito.

Amazon e Google potrebbero aver violato la legge sulla protezione dei consumatori

Amazon e Google esercitano un enorme potere sull’e-commerce e sulla ricerca online, tuttavia le Big Tech hanno affrontato un contraccolpo normativo sui loro presunti abusi di potere.

Come parte di una sentenza antitrust, l’UE ha inflitto a Google una multa di 2,7 miliardi di dollari nel 2017 per aver dato risalto al proprio servizio di confronto degli acquisti nei risultati mentre declassava i rivali.

Le autorità di regolamentazione dell’UE stanno anche esaminando l’uso da parte di Amazon di dati di venditori di terze parti per favorire i propri prodotti. Sotto pressione da parte della CMA, anche Facebook alla fine ha rimosso più di 16.000 gruppi che scambiavano recensioni false.

In merito alla vicenda Amazon ha rilasciato una comunicazione ufficiale che riportiamo integralmente di seguito:

Per continuare a guadagnare la fiducia dei clienti, investiamo in maniera significativa per impedire che nel nostro store appaiano recensioni false o incentivate. Lavoriamo duramente per garantire che le recensioni riflettano accuratamente l’esperienza dei clienti rispetto ai prodotti. Continueremo a collaborare con l’Autorità per la concorrenza e il mercato inglese per le sue indagini e prendiamo atto della sua conferma che non sono state tratte conclusioni contro la nostra azienda. Continueremo incessantemente a proteggere il nostro store e ad agire per fermare le recensioni false indipendentemente dalle dimensioni o dalla posizione di coloro che tentano questo abuso.

Potrebbe interessarti: Amazon allarga la consegna della spesa in giornata con Pam PANORAMA