Home News Qualcomm annuncia gli occhiali con AR, e il mercato si muove

Qualcomm annuncia gli occhiali con AR, e il mercato si muove

0

Archiviato il progetto Google Glass, finito in direzione opposta rispetto a quella auspicata a Mountain View, la “palla” viene raccolta da Qualcomm che ha annunciato oggi XR1 Smart Viewer, un progetto pensato per fungere da “base” per i produttori che volessero sviluppare il proprio concetto di occhiali con realtà aumentata.

Gli occhiali AR XR1 Smart Viewer di Qualcomm

E il primo modello è pressoché pronto: porterà il marchio Lenovo, la denominazione ThinkReality A3 e arriverà a metà 2021 ad un prezzo che non conosciamo ancora. Ma alcune delle potenzialità sono state svelate proprio dai Qualcomm XR1 Smart Viewer, che si collegano ad uno smartphone o ad un computer tramite USB-C e grazie ad una serie di telecamere e a due display OLED da 1920 x 1080 pixel a 90 Hz consentono di unire il mondo virtuale a quello reale grazie alla realtà aumentata.

Qualcomm annuncia gli occhiali con AR, e il mercato si muove 1

Le telecamere possono anche intercettare il movimento delle mani in modo da poterle usare come sistema di tracciamento al pari di un mouse o di un dito su un display touch. Così si possono organizzare degli spazi di lavoro su un muro, oppure si può interagire con un oggetto virtuale “sistemato” su un tavolo: insomma, gli sviluppi sono potenzialmente infiniti. Uno dei limiti, a cui magari l’avanzamento tecnologico potrà mettere una pezza, è il campo visivo limitato ad appena 45 gradi, allineato comunque a quello offerto dagli HoloLens 2 di Microsoft.

La realtà aumentata “stuzzica” anche Apple

Il tutto in un corpo compatto e pure, assicurano, abbastanza leggero. Qualcomm crede parecchio nel mercato degli occhiali in realtà aumentata, che potrà essere aiutato e di riflesso potrebbe aiutare lo sviluppo del 5G che per caratteristiche è perfetto per le app di realtà aumentata. L’interesse da parte dei produttori sembra esserci, tanto che si dice che Ray-Ban pianifichi da tempo di dire la sua entro fine 2021, che Apple stia progettando un dispositivo simile – ovviamente di fascia alta – mentre Facebook ha già annunciato il suo debutto nel mercato della realtà aumentata.