Home News LastPass cambia il piano free: le migliori alternative gratis e a pagamento

LastPass cambia il piano free: le migliori alternative gratis e a pagamento

0

Dal 16 marzo LastPass apporterà una sostanziale modifica al piano free. Agli utenti verrà infatti chiesto di scegliere se eseguire l’accesso da PC o da un dispositivo mobile: selezionando PC si potrà continuare a usufruire di LastPass da un numero illimitato di computer; al contrario, per chi opterà per i device mobili il popolare servizio di gestione delle password funzionerà solo su smartphone, tablet e smartwatch.

Di fatto, gli utenti del piano free a partire dalla prossima metà del mese di marzo non beneficeranno più come prima dell’accesso da un numero infinito di dispositivi, indipendentemente siano essi computer portatili o smartphone. Resterà dunque la possibilità di usare la piattaforma su quanti device si desidera, a patto però che siano di un unico tipo.

Fino a un massimo di tre modifiche

La scelta effettuata in occasione del primo accesso dal 16 marzo in avanti non sarà comunque vincolante. Il recente comunicato in cui viene annunciato il cambio al piano free spiega che gli utenti potranno modificare il tipo di dispositivo con cui vogliono usare LastPass fino a un massimo di tre volte: quindi soltanto la terza scelta potrà considerarsi come definitiva.

LastPass sui dispositivi mobili

Una seconda modifica che entrerà in vigore più in là avrà per oggetto il supporto tramite posta elettronica. Se fino ad oggi gli utenti Free hanno sempre potuto contare sull’assistenza via email, dal 17 maggio il servizio sarà riservato in esclusiva ai clienti che hanno registrato un account Premium o Families.

LastPass supporto via email

Vista l’importanza dei cambiamenti annunciati per le prossime settimane, LastPass ha deciso di venire incontro agli utenti Free scontando l’upgrade al piano Premium: l’aggiornamento dell’account costerà 2,11 euro al mese, rispetto ai 2,90 euro richiesti abitualmente con la fatturazione standard.

Non tutti, però, accetteranno di buon grado di sottoscrivere l’upgrade ai due piani superiori, ma opteranno invece per passare a un altro servizio. Ma quali sono le migliori alternative gratis e a pagamento rispetto a LastPass (qui la nostra guida completa)? A seguire la nostra selezione consigliata.

Le migliori alternative gratis a LastPass

Cominciamo subito con l’elenco delle migliori alternative a LastPass gratuite.

Bitwarden

Bitwarden è tra i migliori password manager gratuiti. Disponibile sia sui dispositivi fissi che mobili, è un progetto open source nato nel 2016. Tra le principali caratteristiche si annoverano la sincronizzazione con il cloud, l’utilizzo della crittografia end-to-end, il generatore automatico di password e una cronologia delle parole di accesso utilizzate nel corso del tempo. Il piano gratuito di Bitwarden permette inoltre di scegliere un server personale su dove conservare le password, così da non averle salvate sul cloud dell’applicazione.

Bitwarden Gestore di Password su Google Play Store / Bitwarden su App Store

KeePass Password Safe

Tra le alternative a LastPass gratis figura anche KeePass Password Safe, uno dei password manager più popolari tra gli utenti. Si distingue dagli altri per la rinuncia al servizio di sincronizzazione cloud: se da una parte la scelta di memorizzare le password sull’hard disk di un solo computer aumenta la sicurezza del software, è anche vero che dall’altra ne delimita l’usabilità da parte delle persone. Per far fronte a ciò, gli sviluppatori hanno realizzato un sistema di esportazione delle password, disponibili nei formati TXT, CSV, XML e HTML. Se siete interessati, vi invitiamo alla lettura del nostro approfondimento su KeePass Password Safe.

Master Password

Master Password è un alternativa a Bitwarden e KeePass, anche se un po’ particolare. A differenza infatti dei comuni servizi di password manager, Master Password genera le password tramite un apposito algoritmo ogni volta che se ne ha bisogno. Il vantaggio di questa applicazione è dato dal fatto che le password non vengono memorizzate fisicamente da nessuna parte, e in più offrono un eccelso livello di sicurezza essendo delle stringhe alfanumeriche elaborate ogni volta da un algoritmo. Funziona su Android (tramite APK), iOS, Mac e desktop.

APK Master Password per Android / Master Password su App Store

Le migliori alternative a pagamento a LastPass

Queste, invece, le alternative a LastPass a pagamento.

Dashlane

Dashlane è tra i migliori password manager a pagamento disponibili oggi in commercio. Tra i servizi offerti si annoverano l’archiviazione di un numero illimitato di password, la sincronizzazione automatica su qualunque dispositivo, e la compilazione automatica per qualsiasi account dove sono richiesti username e password. Inoltre, Dashlane invia una notifica in caso di violazione di uno o più account, oltre a non vedere (e di conseguenza guadagnarci) le informazioni archiviate al momento della registrazione al servizio. Prezzi a partire da 3,99 dollari al mese per l’account Premium, con possibilità di scegliere la fatturazione annuale e pagare 39,99 dollari. Per maggiori informazioni vi suggeriamo la lettura della nostra guida su Dashlane.

Dashlane – Gestore password su Google Play Store / Dashlane su App Store

1Password

Concludiamo l’approfondimento sulle alternative a LastPass con 1Password, uno dei punti di riferimento nel settore dei password manager tra gli utenti Apple. Il servizio punta molto sulla sicurezza, impiegando la crittografia con lo standard AES 256 (PBKDF2 SHA-256 per la password principale), oltre a supporto dell’autenticazione a due fattori tramite app quali Google Authenticator o chiavi fisiche (compatibili anche le YubiKey). I prezzi partono da 2,99 euro dollari al mese se si sceglie la fatturazione annuale, con la possibilità di usufruire di una prova gratuita per 14 giorni. Ulteriori info nel nostro approfondimento completo su 1Password.

1Password – Password Manager and Secure Wallet su Google Play Store / 1Password – Password Manager su App Store

Potrebbe interessarvi anche: NordPass: cos’è, come funziona, è sicuro, piani abbonamento