Mercedes-Benz lancia il monopattino elettrico che si ricarica nel camion

La divisione Mercedes-Benz Trucks Italia ha lanciato un’iniziativa green: da Agosto è in vendita il suo monopattino elettrico, rebranding del modello Ninebot by Segway Kickscooter ES2, che può essere ricaricato anche sul camion. Anche il gruppo Daimler, di cui Mercedes-Benz fa parte, propone la sua soluzione last mile per la mobilità alternativa, con l’intento di migliorare la mobilità nei piccoli spostamenti, offrendo così una valida alternativa all’utilizzo dell’automobile.

Il monopattino è un rebrand del Ninebot by Segway Kickscooter ES2, può toccare i 25 Km/h di velocità e dispone di un’autonomia pari a 25 Km. Le ruote sono ammortizzate per avere sempre la migliore tenuta in qualsiasi condizione, e grazie all’app per smartphone possiamo controllare carica residua e indicatori, utilizzandola come cruise control.

L’iniziativa arriva direttamente dal reparto Customer Services & Parts di Mercedes-Benz Trucks Italia, che ha voluto fortemente dare un segnale ora che anche in Italia stanno iniziando le sperimentazioni per la micromobilità elettrica, con i Comuni di Milano, Bari, Imola e Rimini in prima linea.

Mercedes-Benz lancia il monopattino elettrico che si ricarica nel camion

Maurizio Callugi, il responsabile della divisione, commenta così:”Come possiamo contribuire al miglioramento della vita dei nostri autisti? Offrendo loro uno strumento di mobilità che li agevoli nei piccoli spostamenti, che non inquini e che sia straordinariamente divertente da guidare.”

L’idea è quella di avere sempre a disposizione una soluzione di trasporto ecologica per gli autisti: una volta arrivati a destinazione si può abbandonare il mezzo pesante e muoversi agevolmente a bordo del monopattino elettrico targato Mercedes-Benz, soprattutto in quelle aree meno servite dal trasporto pubblico.

Mercedes-Benz lancia il monopattino elettrico che si ricarica nel camion

Questa iniziativa è solo il prodotto di una profonda trasformazione che il gruppo Daimler sta vivendo: tra il 2018 e il 2019 ha investito oltre 2,5 miliardi di euro in Ricerca e Sviluppo, di cui 500 milioni solo per l’elettrificazione, collegamento in rete dei propri prodotti e guida autonoma.

Non è un caso che all’interno del museo Mercedes-Benz a Stoccarda sia presente il primo parcheggio al mondo a guida autonoma: basta posizionare l’auto all’ingresso e premere un pulsante sullo smartphone per ordinare all’auto di parcheggiare autonomamente, senza alcun ausilio umano.

Anche altri brand, come Hyundai, stanno spingendo verso soluzioni last mile che integrano veicoli elettrici da utilizzare una volta parcheggiata l’auto: il vantaggio di questi dispositivi è che possono essere caricati a bordo di auto e camion, così da essere sempre pronti all’uso, maneggevoli ed eco-friendly.