Plantronics BackBeat Pro 5100

Sin da quando Apple ha rimosso il jack audio dai propri iPhone ed ha introdotto gli AirPods, il mercato audio ha subito uno scossone molto profondo che ha portato sempre più aziende a sviluppare auricolari true wireless (qui la nostra guida all’acquisto delle migliori). Ad IFA 2019 stiamo assistendo alla presentazione di diversi nuovi modelli, con Polycom e il suo brand Plantronics che da sola ne ha presentato ben 3 nuovi (oltre a a un modello over-ear).

Plantronics BackBeat Pro 5100

Il modello più interessante fra i nuovi auricolari che sono stati annunciati è senza dubbio il BackBeat Pro 5100 (vedi immagine di copertina). Dotati di cancellazione attiva del rumore (ANC) e di dimensioni davvero compatte, la qualità dell’audio è garantita sia dagli speaker interni che da un chip che sfrutta la tecnologia WindSmart per aggiustare, in tempo reale, la qualità audio in base alle condizioni esterne.

Sebbene Plantronics abbia modelli pensati specificatamente per lo sport nel suo catalogo, gli auricolari BackBeat Pro 5100 sono resistenti all’acqua e al sudore, rendendoli utili anche durante le attività sportive. In termini di autonomia, troviamo fino a 6,5 ore di durata della batteria con ulteriori 13 ore nella custodia di ricarica.

Venendo al prezzo di vendita, i BackBeat Pro 5100 sono disponibili negli USA al prezzo di 169 dollari. In Italia purtroppo non se n’è fa menzione sul sito web ufficiale.

Plantronics BackBeat Pro 3150

Plantronics va all-in con gli auricolari true wireless ad IFA 2019 1

Cambiando estetica, Plantronics ad IFA 2019 ha presentato un paio di auricolari true wireless che assomigliano molto ai Beats Powerbeats Pro, con un’estensione in silicone che permette di tenerli in maniera più salda all’orecchio.

Se con il modello 5100 si ottiene una resistenza parziale all’acqua, con i BackBeat Pro 3150 si ha la certificazione IP57 che assicura la resistenza anche all’immersione.

La differenza maggiore rispetto al modello 3100 lanciato lo scorso anno la ritroviamo nel chip Bluetooth utilizzato: nel nuovo modello il chip presente in un auricolare è in grado di ricevere il segnale radio senza doverlo re-inviare all’altro per l’ascolto in stereo (ogni auricolare riceve il suo segnale separato dalla fonte). Ciò significa che l’autonomia di ogni auricolare ne beneficia, arrivando fino alle dichiarate 8 ore (+16 ore con il case).

I BackBeat Pro 5100 sono disponibili negli USA al prezzo di 149,99 dollari.

Plantronics BackBeat Fit 3200

Plantronics va all-in con gli auricolari true wireless ad IFA 2019 2

In questo caso ci troviamo di fronte praticamente agli stessi auricolari BackBeat Pro 3150, con tanto di resistenza all’acqua IP57, 8 ore di autonomia e nuovo chip Bluetooth. Le uniche differenze le troviamo in un design un po’ più sportivo e nella presenza di tasti fisici per il controllo della riproduzione musicale. Tra l’altro anche il prezzo di vendita è lo stesso di 149,99 dollari.

Plantronics BackBeat Fit 6100

Plantronics va all-in con gli auricolari true wireless ad IFA 2019 3

Stavolta cambiamo del tutto stile, con Plantronics che ad IFA 2019 ha lanciato BackBeat Fit 6100, cuffie che hanno un design over-ear e assicurano, almeno sulla carta, una qualità dell’audio migliore. Impermeabili secondo lo standard IPX5, vista la loro dimensione più ampia hanno anche una batteria con capacità superiore che assicura fino a 24 ore di autonomia continuata.

Il controllo multimediale è affidato a dei controlli touch su entrambi i padiglioni, mentre l’archetto può essere regolato in diverse posizioni per meglio adattarlo alla propria testa.

In termini di prezzo, le cuffie BackBeat Fit 6100 sono disponibili negli USA al prezzo di 179,99 dollari.