Apple chiude la firma di IOS 13.1.2 e ios 13.1.3

Come pratica ormai usuale, una settimana dopo il rilascio di iOS 13.2 Apple chiude la firma di iOS 13.1.2 e iOS 13.1.3. Gli utenti non potranno quindi effettuare il downgrade ad uno dei due update software, e forse la notizia non piacerà a tutti.

Molti utenti infatti lamentano una gestione troppo aggressiva dei task in background su iOS 13.2. Sembra che il comportamento anomalo, che chiude app e task quando non sono in uso diretto, sia presente sin dalle prime beta di iOS 13, ma l’ultimo aggiornamento a iOS 13.2 avrebbe accentuato il fenomeno.

Con lo stop della firma di iOS 13.1.2 e iOS 13.1.3, Apple non permette più agli utenti di scaricare uno dei due aggiornamenti dai server ufficiali. La politica di Apple è semplice: forzare gli utenti ad essere sempre aggiornati, non solo per avvantaggiarsi di nuove funzionalità introdotte, ma anche per proteggersi dalle falle di sicurezza risolte con gli update.

Se siete curiosi di scoprire tutte le novità introdotte con l’ultimo aggiornamento, vi suggeriamo di dare un’occhiata al nostro articolo dedicato. Alcune delle novità introdotte con iOS 13.2 sono:

  • Supporto alle nuove AirPods Pro
  • Ben 70 nuove emoji
  • Modalità Deep Fusion (solo iPhone 11 e 11 Pro)
  • HomeKit secure video

Ora che Apple ha chiuso la firma di iOS 13.1.2 e iOS 13.1.3 si può solo guardare al prossimo aggiornamento. Sembra che in fase di test ora ci sia la prima beta di iOS 13.3, che tra le novità principali sembra correggere la chiusura anomala delle app in background.