Apple acquisisce divisione modem Intel

La notizia era nell’aria ma solamente adesso abbiamo avuto la conferma ufficiale: Apple ha acquisito la divisione modem di Intel per 1 miliardo di dollari, ponendosi in maniera attiva nello sviluppo di chip per il 4G e il 5G.

Dopo che Intel ha deciso di tirarsi fuori dal mercato dei modem, Apple ha avanzato un’offerta di 1 miliardo di dollari per l’acquisizione in toto dei brevetti (circa 17.000), dei dipendenti (circa 2.200) e delle infrastrutture.

Apple e Intel hanno siglato un accordo per permettere ad Apple di acquisire la maggior parte del business dei modem per smartphone Intel. Circa 2.200 dipendenti Intel si uniranno ad Apple, insieme a proprietà intellettuali, attrezzature e contratti di locazione. La transazione, valutata a $1 miliardo, dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2019, fatte salve le approvazioni normative e altre condizioni inaspettate.

Come potete leggere dalla dichiarazione, l’acquisizione riguarda solamente i modem pensati per gli smartphone. Ciò significa che Intel potrà continuare a sviluppare, traendo beneficio di tutti i brevetti, modem 4G e modem 5G pensati per laptop (principalmente per i modelli del Project Athena), dispositivi IoT e per il settore automotive (in collaborazione con Mobile Eye).

Nonostante l’acquisizione sia stata annunciata e verrà finalizzata sul finire del 2019, è bene precisare che i primi modem Apple all’interno degli iPhone non dovrebbero arrivare prima del 2021, continuando per ciò ad affidarsi a Qualcomm per le prossime due generazioni.

“Abbiamo lavorato con Intel per molti anni e sappiamo che questo team condivide la passione di Apple per la progettazione di tecnologie che offrono le migliori esperienze al mondo per i nostri utenti”, ha dichiarato Johny Srouji, vicepresidente senior di Hardware Technologies di Apple.