Xbox One Google Assistant

L’obiettivo di Amazon e Google con i propri Alexa e Google Assistant è quello di renderli disponibili su quanti più prodotti diversi. A questo proposito, vi segnaliamo che Microsoft ha aperto la propria Xbox One al funzionamento tramite Google Assistant.

Al momento si tratta di una funzionalità disponibile solo in versione beta ma nelle prossime settimane dovrebbe arrivare anche di default per tutti.

Utilizzando Google Assistant attraverso uno smartphone Android, un iPhone oppure uno smart speaker della famiglia Google Home è possibile non solo accendere e spegnere la Xbox One ma anche interagire con il sistema operativo, lanciando giochi, avviando la riproduzione di specifici video e diversi altri task.

Per poter usufruire del supporto dell’assistente di Google è necessario utilizzare un dispositivo di input compatibile (menzionati in precedenza), e unirsi allo specifico gruppo Google per ottenere il codice di attivazione.

È bene specificare che l’assistente di Google non viene installato nella Xbox One. Invece, la Xbox One sarà semplicemente un dispositivo compatibile come lo sono molte lampadine smart, termostati e altri dispositivi.

Ricordiamo inoltre che il supporto a Google Assistant in beta avviene solo a distanza di diversi mesi da quando la Xbox One è stata resa compatibile con Alexa.

Leggi anche: Microsoft annuncia la beta pubblica del Project xCloud e nuove aggiunte a Xbox Game Pass