Windows 10

Era il 22 Giugno quando Microsoft ha rilasciato dei nuovi aggiornamenti di Windows 10 per coloro che non avevano installato l’ultimissima versione di Aprile. Con cinque giorni di ritardo, Microsoft ha rilasciato la nuova build 17134.137 indirizzata a coloro che hanno installato Windows 10 April 2018 Update.

Alcune delle novità riguardano le capacità dello streaming sfruttando lo standard HDR mentre altre si concentrano sulla risoluzione di bug. Il changelog completo è il seguente:

  • Risolve un problema che causava l’interruzione del funzionamento della calibrazione HDR nelle impostazioni video. Ciò era causato da un conflitto con le impostazioni dell’intensità della luminosità del pannello configurate di alcuni OEM.
  • Risolve problemi di compatibilità con alcuni fornitori di contenuti di streaming TV in diretta.
  • Sistema un problema in cui i contenuti multimediali generati in precedenza da Media Center non venivano riprodotti dopo l’installazione dell’aggiornamento a Windows 10 April 2018 Update.
  • Risolve un problema in cui SmartHeap non funzionava con UCRT.
  • Indirizza la regressione delle prestazioni in App-V, che rallentava molte azioni in Windows 10.
  • Risolve un problema che faceva sì che Appmonitor smettesse di funzionare alla disconnessione se Settingstoragepath è impostato in modo errato.
  • Risolve un problema che causava l’arresto di Appmonitor al momento della disconnessione con le impostazioni dell’utente che non venivano salvate.
  • Sistema un problema in cui le applicazioni client in esecuzione in un’immagine del contenitore non erano conformi all’intervallo di porte dinamico.
  • Risolve un problema in cui il server DNS poteva smettere di funzionare quando si utilizzavano i criteri di risoluzione delle query DNS con una condizione “Non uguale” (NE).
  • Risolve un problema con i valori personalizzati T1 e T2 dopo aver configurato il failover DHCP.
  • Sistema un problema che causava l’arresto delle ultime versioni di Google Chrome (67.0.3396.79+) sui dispositivi Cobalt.
  • Risolve i problemi con il client Remote Desktop in cui le finestre a comparsa e i menu a discesa non venivano visualizzati e il clic con il pulsante destro non funzionava correttamente. Questi problemi si verificavano quando si utilizzavano applicazioni remote.
  • Risolve un problema che causava un errore di connessione quando una connessione Desktop remoto non leggeva l’elenco di esclusione per un proxy con più voci.
  • Sistema un problema che poteva causare l’interruzione del funzionamento di Microsoft Edge quando veniva inizializzato il download di un font da un URL non conforme (non conforme a RFC).
  • Risolve un problema per cui alcuni utenti potevano ricevere un errore durante l’accesso ai file di esecuzione di programmi da una cartella condivisa utilizzando il protocollo SMBv1.
  • Risolve un problema che causava l’esito negativo delle attività di Task Scheduler configurate con un accesso S4U con l’errore “ERROR_NO_SUCH_LOGON_SESSION / STATUS_NO_TRUST_SAM_ACCOUNT”.

Se non avete ancora ricevuto la notifica di aggiornamento mediante Windows Update, vi ricordiamo che potete procedere al download manuale del file di aggiornamento attraverso questo link.