MacBook Pro 15

Nonostante non vi siano state migliorie rivoluzionarie a bordo dei nuovi MacBook Pro annunciati l’altro ieri da Apple, sotto il cofano è stato fatto molto per garantire che i laptop fossero non solo i più potenti ma anche i più completi di sempre. E questo concetto viene riflesso soprattutto quando guardiamo i nuovi SSD PCIe integrati.

Utilizzando il test BlackMagic Disk Speed per macOS, i nuovi MacBook Pro sono riusciti a raggiungere una velocità di scrittura media di 2.682 MB / s. Queste velocità sono assolutamente fenomenali, il che significa solo che le applicazioni installate verranno avviate all’istante.

SSD di terze parti come i Samsung 970 EVO sono spesso installati in ultrabook che dispongono di uno slot SSD M.2 e che supportano lo standard NVMe per rendere il notebook più reattivo che mai. Tuttavia, non vi è alcun paragone con quelli equipaggiati da Apple.

I MacBook Pro 2018 hanno i più veloci SSD di sempre 1

Il secondo notebook più veloce su BlackMagic Disk Speed è il Dell XPS 13 equipaggiato con un Intel Core i7, il quale raggiunge velocità di scrittura di 399,4 MB / s, 10 volte più lento rispetto a quelli scelti da Apple. Questo perché il notebook dispone di un normale SSD che utilizza l’interfaccia SATA III piuttosto che lo standard PCIe NVMe scelto per i MacBook Pro.

Se gli SSD super veloci dei nuovi MacBook Pro potrebbero non notarsi nell’utilizzo di tutti i giorni (il browser web ad esempio non richiede molta banda per essere aperto e utilizzato), coloro che utilizzano questi computer con applicazioni molto pesanti quali Photoshop (che tra l’altro sta per arrivare anche su iPad nella sua configurazione completa) e Premiere noteranno sicuramente la differenza.