Digital Key 2.0 auto

Attraverso la proposta del nuovo standard “Digital Key 2.0” voluto dal Car Connectivity Consortium, in futuro le automobili potrebbero non aver più bisogno di chiavi fisiche ma solo di uno smartphone (o una card) dotato di NFC.

Già oggi alcune automobili permettono di aprire le portiere e avviare il motore con una soluzione NFC ma, considerando che adesso è stato creato uno standard comune, è lecito pensare che la diffusione sarà maggiore.

Il CCC ha iniziato a lavorare sulle specifiche della versione 2.0, che dovrebbero essere rilasciate nel primo trimestre del 2019. Questa versione consentirà a diversi dispositivi e veicoli intelligenti di funzionare tra loro e fornirà anche una soluzione scalabile per ridurre i costi di sviluppo del sistema per le aziende coinvolte.

Addio chiavi, le auto del futuro si apriranno con lo smartphone 1

Sono entusiasta della risposta estremamente positiva che abbiamo ricevuto dal settore alla nostra soluzione Digital Key standardizzata, con nuovi membri che si iscrivono per contribuire a promuovere l’adozione e lo sviluppo delle specifiche. Stiamo già vedendo i prodotti sul mercato che stanno sfruttando il rilascio 1.0, e credo che l’imminente Digital Key 2.0 avrà un impatto ancora maggiore sul settore, poiché soddisfiamo le esigenze di una massiccia scalabilità. – Mahfuzur Rahman, Presidente, CCC

Tesla e il nuovo limite di velocità remoto

Tesla Model S

Nel frattempo che il CCC ha proposto lo standard Digital Key 2.0, Tesla ha rilasciato un nuovo aggiornamento per la propria applicazione da smartphone che consente di limitare, da remoto, la velocità massima.

Secondo quanto riportato nella descrizione dell’aggiornamento, questa funzione di limitatore consente di “limitare la velocità e l’accelerazione del veicolo da remoto”. In particolare, di limitare l’accelerazione fino al 25% e di impostare la velocità massima del veicolo tra 90 e 150 KM/h.

Si tratta di una soluzione particolarmente interessante per i genitori che permettono di guidare la propria auto ai figli. Non essendo infatti bypassabile dalla console centrale dell’auto, il limitatore rimane impostato fino a quando non viene disabilitato dall’app.