Web&Social

Facebook inizia a testare il multi account

Facebook

Gli sviluppatori di Facebook hanno iniziato a testare una nuova funzionalità molto interessante per permettere agli utenti di passare rapidamente da un account all’altro senza la necessità di dover eseguire, di volta in volta, il login.

Come potete vedere dagli screenshot, l’icona del multi account è stata posizionata accanto al nome e consente, oltre al passaggio al secondo account, anche di avere un’indicazione visiva sulla presenza o meno di notifiche nell’altro account.

Chiaramente questo sistema può essere utilizzato anche su di un computer condiviso con qualcun altro per consentire loro di accedere rapidamente al loro account. Di fatto, non sembra essere presente un limite di account da poter aggiungere.

Al momento la funzionalità è in test, dal momento che non tutti gli utenti possono accedervi.

Tutto quello che c’è da sapere su Facebook:

Cos’è Facebook

Facebook è un social network lanciato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, posseduto e gestito dalla società Facebook Inc. Si tratta del social network più grande al mondo, dal momento che può contare su oltre 2 miliardi di utenti attivi.

Il principale cavallo di battaglia di Facebook è il suo essere gratuito a fronte di un numero di servizi offerti che, nel tempo, sono cresciuti sempre di più.

Le persone su Facebook possono creare un proprio profilo personale dove condividere, con gli amici e con i familiari, tutto ciò che capita loro nella vita oppure una pagina pubblica, tipicamente utilizzata dalle aziende che vogliono promuovere il proprio operato (seguite TuttoTech).

Come si crea un account Facebook

Creare un account Facebook è molto semplice e richiede solamente un indirizzo email già valido. Se utilizzate uno smartphone Android, molto probabilmente avete già un account Google con indirizzo Gmail. Esso può essere usato tranquillamente per la creazione di un profilo personale o anche di una pagina sul social network.

Per procedere all’iscrizione a Facebook, vi basterà solo:

  • Accedere alla pagina ufficiale del social (o all’applicazione);
  • Inserire i propri dati, la data di nascita (è necessario avere più di 13 anni), la e-mail e una password;
  • A questo punto vi verrà inviata una e-mail sul vostro indirizzo di posta elettronica per confermare che siate proprio voi a voler aprire un nuovo profilo.

I gruppi

Grande risalto su Facebook viene messo per i gruppi. In essi gli utenti si riuniscono per parlare di specifici argomenti o per condividere le proprie esperienze in vari ambiti (sport, musica ecc.), come il nostro.

Ai gruppi possono partecipare solo le persone con un profilo personale e, in base alle regole di ogni singolo gruppo, l’accesso è libero oppure necessita dell’approvazione dell’amministratore (chi lo ha creato).

Per creare un gruppo tutto nuovo, vi basterà recarvi nella sezione dedicata ai gruppi e, attraverso il tasto in alto a destra, crearne uno nuovo.

Da lì sarà possible inserire tutte le informazioni sul gruppo, scegliere se l’iscrizione è libera o se richiede una vostra autorizzazione e inserire la foto di copertina.

Dispositivi compatibili con  Facebook

L’obiettivo di Facebook è quello di raggiungere il maggior numero di persone possible. Ciò significa che il social è accessibile praticamente da tutti i dispositivi elettronici presenti sul mercato. In particolare:

  • Smartphone e Tablet Android attraverso l’app ufficiale;
  • iPhone, iPad e iPod Touch attraverso l’app ufficiale;
  • PC Windows, macOS e Linux attraverso un qualsiasi browser web;

Per gli smartphone e i tablet Android di fascia bassa, è possible anche scaricare l’app “Lite” di Facebook per avere delle prestazioni migliori anche se con qualche restrizione ai servizi offerti.

Facebook Messenger

Come parte del suo obiettivo di arrivare a quante più persone possible, Facebook ha anche creato una piattaforma di messaggistica.

Facebook Messenger

Con Facebook Messenger è possible chattare con tutti gli amici che si hanno sul social, così come con le pagine a cui si è messo un Mi Piace. Oltre che per chattare, l’app e il servizio da web può essere utilizzata anche per le chiamate vocali VoIP, le video chiamate e alcuni mini giochi.

Inizialmente integrata all’interno delle app ufficiali per Android e iOS, da un paio di anni è necessario scaricare l’app dedicata per potervi accedere.

Anche in questo caso, è stata messa a disposizione degli utenti anche un’app “Lite” nel caso le prestazioni dello smartphone rallentassero troppo con l’app primaria.

Facebook Marketplace

Avviato da noi in Italia il 14 Agosto 2017, Facebook Marketplace è una nuova sezione del social network che permette la compravendita di oggetti tra utenti.

In esso verranno mostrati annunci compatibili con i nostri interessi, ricostruiti da un algoritmo in base alle interazioni con le pagine, quelle a cui si è messo un like, e arricchiti dalle ricerche che si sono fatte sul Marketplace stesso.

La vendita non avviene fisicamente su Facebook stesso, dal momento che gli utenti si possono mettere solo d’accordo sul prezzo per poi concludere l’affare “nel mondo reale”.

Si possono inserire annunci di ogni tipo tranne per la vendita di materiale illegale, armi da fuoco, alcol o droghe. Facebook ha predisposto una pagina per segnalare frodi e vendite non autorizzate da regolamento.

Servizi per le emergenze

Con le crescenti tensioni internazionali che spesso sfociano in attacchi terroristici e con le crescenti calamità naturali che si abbattono sul pianeta, Facebook ha sviluppato un particolare servizio che permette di avvisare tutti gli amici che si hanno sul social di stare bene o meno, nel caso in zona si sia verificato un’emergenza.

I servizi per le emergenze permettono di usare “Stai bene? Dillo a Facebook” per connetterti con amici e persone care durante un’emergenza, offrire o chiedere aiuto alle persone che si trovano nell’area interessata.

Inoltre, ha anche una causa più umanitaria, dal momento che permette di creare raccolte fondi per sostenere le attività di ricostruzione o fare una donazione a quelle già esistenti.

A differenza di Mesenger, non si tratta di un servizio da scaricare a parte ma viene attivato in caso di emergenze nelle vicinanze (sfrutta la localizzazione GPS dello smartphone).

Fonte (123)

Comments
To Top