watchOS 6 Apple Watch

Un’altra novità di watchOS 6 che non è stata menzionata durante il keynote di presentazione della WWDC 2019 ma che invece è stata scoperta attraverso l’analisi approfondita della seconda versione beta è la possibilità di disinstallare le applicazioni proprietarie Apple, anche quelle destinate a migliorare l’esperienza d’uso degli Apple Watch.

Questa caratteristica la si è scoperta in seguito all’introduzione dell’App Store internamente all’Apple Watch. É stato visto infatti che all’interno dello store sono presenti anche le applicazioni proprietarie Apple, con la possibilità di cancellarle come tutte le altre.

L’accesso alle app stand-alone consente agli utenti di scaricare e reinstallarle in qualsiasi momento, il che significa che possono essere rimosse e aggiunte ad Apple Watch a proprio piacimento. Questa funzione tornerà utile per liberare spazio negli Apple Watch, facendo spazio ad altre applicazioni oppure a maggiori contenuti multimediali.

Una fonte familiare con la questione ha confermato i piani di Apple di rendere “cancellabili” parte delle app pre-installate. Altre app, tra cui quella che permette il monitoraggio della frequenza cardiaca e i messaggi, rimarranno inamovibili.

Specifichiamo che watchOS 6 beta 2 non consente ancora la cancellazione di app integrate, ma gli utenti saranno in grado di cancellarle nella versione stabile attesa intorno al mese di settembre. Sarà inoltre possibile rimuovere app più recenti come l’ECG di watchOS 5 (disponibile anche in Italia) e l’app Walkie-Talkie se per qualche motivo non dovessero essere gradite.