Rimodulazioni TIM

A distanza di 3 mesi dalla scorsa rimodulazione che ha coinvolto i clienti di rete fissa TIM, il principale operatore di rete fissa in Italia sta proponendo delle nuove modifiche unilaterali del contratto ai propri abbonati aventi le offerte Tutto Voce e Voce Senza Limiti con rialzi di 1,90 euro al mese a partire dal 1° luglio 2019.

Tutti coloro che sono interessati da queste rimodulazioni TIM sono stati avvisati nella fattura di maggio 2019. Inoltre, l’avviso è avvenuto anche con la pubblicazione di una nota nella sezione News – Comunicazioni Importanti” presente sul suo sito web.

Come al solito quando si tratta di rimodulazioni, TIM si giustifica precisando che la modifica unilaterale con l’aumento del canone mensile rientra “nell’ambito del piano di innovazione tecnologica della rete fissa TIM, con l’obiettivo di garantire i necessari investimenti per abilitare nuovi servizi digitali più evoluti ed interattivi”.

Per coloro che hanno un contratto Tutto Voce si tratta di una seconda rimodulazione al rialzo dopo quella avvenuta nel novembre 2018 di 1,24 euro al mese.

Ai sensi dell’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, nel caso non accettaste la modica unilaterale del contratto, potete recedere dal contrattosenza penali o costi di disattivazione attraverso una richiesta (da effettuare entro il 30 Giugno 2019):

  • Dall’area clienti MyTIM Fisso
  • Inviando una raccomandata A/R alla Casella Postale 111-00054 Fiumicino (Roma)
  • Tramite PEC all’indirizzo dedicato disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it
  • Chiamata al servizio clienti di rete fissa al numero 187
  • Richiesta presso un negozio TIM.

É bene precisare che se sulla linea sono in corso pagamenti rateali, (es. telefoni, TV, contributo di attivazione, etc.), è possibile scegliere se continuare a pagare le rate fino alla scadenza o saldare le rate residue in unica soluzione, specificando la richiesta nella comunicazione di recesso.