Rimodulazioni TIM

Ci risiamo! Nonostante le offerte di rete fissa dedicate ai clienti siano fra le migliori d’Europa, puntualmente ci ritroviamo a fare i conti con le rimodulazioni, ovvero cambi unilaterali del contratto spesse volte con rincari del costo mensile. L’ultimo caso lo troviamo con le Rimodulazioni TIM Business che saranno attive dal 15 marzo 2019 (seconda rimodulazione per TIM in 4 mesi).

In particolare, le Rimodulazioni TIM Business andranno a colpire in tre maniere diverse:

  • Le offerte Tuttofibra (in tecnologia FTTCab/FTTE o FTTH) e Tim Tutto (in tecnologia FTTCab/FTTE), attivate da Professionisti e Clienti con Partita IVA entro il 31 Dicembre 2018, che, dal 15 Marzo 2019, subiranno un aumento di 10 euro al mese (IVA esclusa)
  • L’offerta Internet Professionale in tecnologia ADSL, HDSL o VDSL, attivata da Professionisti e Clienti con Partita IVA entro il 31 Dicembre 2018, aumenterà del 10%. In più, nel caso in cui il cliente abbia in uso un router fornito in noleggio da TIM, il canone mensile del noleggio aumenterà anch’esso del 10%. (cosa che non ha senso visto che il costo dell’hardware già acquistato non cambia)
  • Le offerte Linea Valore+, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN (GNR), Linea Valore+ ISDN (GNR SP), Linea Voce+, Linea Voce ISDN, Linea telefonica affari, Linea telefonica entrante, Accesso Base Singolo Affari, Linea ISDN e ISDN dati base (singolo e multi accesso) attivate entro il 31 Dicembre 2018 aumenteranno di 10 euro (IVA esclusa)

Dal 15 marzo 2019 quindi cambieranno le condizioni contrattuali di alcune offerte dedicate alla clientela TIM Business legata alla rete fissa “al fine di garantire standard di qualità sempre più adeguati alle mutate esigenze dei Clienti, in un contesto di mercato caratterizzato da un crescente fabbisogno di investimenti per l’innovazione delle piattaforme di rete e tecnologiche”.

Come recedere senza costi in seguito alle rimodulazioni TIM

Insomma, la motivazione è sempre la stessa e fortunatamente, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, coloro che sono interessati hanno il diritto di recedere dal Contratto o dalla singola Offerta senza penali né costi di disattivazione entro e non oltre il 14 Marzo 2019, comunicandolo tramite una delle seguenti modalità:

  • Lettera all’indirizzo postale “Telecom Italia Servizio Clienti Business, Casella postale n. 456 – 00054 Fiumicino Roma”;
  • Fax al numero gratuito 800.000.191;
  • PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it;
  • Sito web timbusiness.it;
  • Servizio Clienti 191