Apple Watch monitoraggio sonno

Nonostante le moltissime funzioni di cui sono dotati gli Apple Watch, non hanno mai offerto il monitoraggio del sonno (almeno senza ricorrere ad applicazioni di terze parti). Apple però è al lavoro sulla funzione ormai da diversi anni e, dopo moltissimi test, sembra proprio che si accinga a rilasciare l’applicazione “Sonno” già durante l’evento del 10 settembre.

La redazione di 9to5mac ha scoperto questa informazione parlando con “fonti vicine all’azienda”, le quali hanno sottolineato come l’app Sonno sfrutterà una combinazione di dati provenienti dal giroscopio, dal cardiofrequenzimetro e dal microfono per cercare di creare una “mappa del sonno” e indicarne la qualità per ogni fase.

La visualizzazione di una sintesi potrà avvenire direttamente su Apple Watch ma, per avere un quadro completo della qualità del sonno, i dati dovranno essere sincronizzati con l’app Salute sugli iPhone.

Da un punto di vista generale, non si tratterà di una novità in senso assoluto visto che sono parecchi i wearable che offrono la funzione di monitoraggio del sonno. Certo, quello che conta è la qualità del monitoraggio e, secondo diversi studi, gli attuali smartwatch non hanno per niente la stessa precisione dei dispositivi medicali delle cliniche del sonno.

Purtroppo rimane ancora un grosso mistero: gli attuali Apple Watch supporteranno il monitoraggio del sonno oppure sarà un’esclusiva dei nuovi modelli? Per scoprire la verità dovremo attendere fino all’evento del 10 settembre dove, ricordiamo, avverrà sia la presentazione dei nuovi iPhone 11 che il lancio ufficiale delle nuove versioni di sistemi operativi sviluppati da Apple.