Apple Watch microLED

Gli investimenti in aziende specializzate nella ricerca e sviluppo e nella produzione di display microLED fatti da Apple in questi anni hanno fatto tutti pensare che in un futuro non molto lontano sia gli iPhone che gli Apple Watch potrebbero abbandonare la tecnologia OLED in favore di quella microLED. Ed ecco infatti che un report della testata Economic Daily News riporta il possibile utilizzo di display microLED sugli Apple Watch di prossima generazione (2020).

Per chi non lo sapesse, la tecnologia dei display microLED funziona come quella dei display OLED, in cui la riproduzione cromatica non si basa su una retro-illuminazione generale (o a zone) ma su un’illuminazione pixel per pixel. Inoltre, come gli OLED, si trova più spesso in schermi più piccoli (si pensi agli smartwatch).

Tuttavia, i microLED potrebbero essere potenzialmente più economici e l’attuale tecnologia consente ai produttori di abbinare un numero di display microLED insieme per creare schermi più grandi, cosa che con i display tradizionali a LED e OLED non è possibile fare.

Infine, la tecnologia microLED non ha nulla di organico al suo interno (a differenza degli OLED), il che significa niente burn-in e resistenza nel tempo più elevata.

Grandi produttori di display come Samsung e Sony hanno investito molto sulla tecnologia come alternativa ai proiettori e ai LED nel campo degli schermi da 80 pollici e oltre. Sony ha mostrato un muro di MicroLED al ISE 2018 e Samsung ha sfoggiato il The Wall al CES 2018 e al CES 2019.

Tornando ad Apple Watch, l’utilizzo dei display microLED potrebbe fungere da banco di prova prima dell’esordio sugli iPhone, in cui è necessaria una fornitura in volumi ben superiore.