Apple Maps AR

Stando a un nuovo brevetto ottenuto da Apple dallo US Patent and Trademark Office e chiamato “Navigation using Augmented Reality“, il servizio di Apple Maps potrebbe presto arricchirsi di una nuova modalità “AR“.

Il brevetto descrive l’utilizzo di un dispositivo posto di fronte al parabrezza (una dashcam che potrebbe benissimo essere un iPhone) che utilizza la fotocamera per acquisire il video della strada di fronte e, combinando i dati provenienti dai database di Apple Maps e dall’itinerario impostato, fornire le informazioni sulle svolte da fare, così come i limiti di velocità, al di sopra del mondo reale.

Per funzionare, questa tecnologia come minimo deve determinare dove si trova la strada, in quale corsia si trova il veicolo, nonché le informazioni sul layout della strada. Insomma, per poter funzionare è necessario che ARKit salga di livello e permetta di avere una qualità e una precisione superiore a quella attuale.

Apple Maps potrebbe presto arricchirsi di una modalità AR 1

Dal brevetto apprendiamo anche che insieme alle normali immagini per la navigazione sovrapposte al video, il sistema può anche oscurare le svolte e le corsie che non devono essere usate dal conducente, evidenziando efficacemente solo il percorso che il conducente dovrebbe prendere.

Gli investimenti che Apple sta facendo sul proprio servizio di mappe sono moltissimi. Tuttavia, nonostante sia pre-installato su tuti gli iPhone e gli iPad, Apple Maps non è per niente l’applicazione di navigazione satellitare più utilizzata su iOS.